Cronaca

Termini Imerese, emergenza rifiuti: si può conferire alla discarica di Bellolampo e a Catania

Nei giorni scorsi la questione rifiuti ha raggiunto situazioni di reale emergenza, in diversi comuni siciliani (circa 100) tra cui anche Termini Imerese. La causa? Un’ordinanza della Regione siciliana, adottata proprio all’antivigilia di Capodanno, che ha sospeso – temporaneamente – il conferimento dei rifiuti per il periodo compreso dal 31 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015 anche nella discarica di contrada Volpe in territorio di Catania gestita dalla Sicula Trasporti.

La ragione di tale provvedimento regionale: delineare una turnazione tra i comuni nel conferire i propri rifiuti così da consentire a tutti, anche se a ciclo rallentato, di poterlo fare. 

La chiusura della discarica ha determinato anche a Termini Imerese una vera e propria emergenza che ha portato il sindaco, Totò Burrafato a emettere – a sua volta – un’ordinanza per invitare i cittadini a tenere a casa i rifiuti per qualche giorno, al fine di non creare intasamenti nei punti di conferimento tali da determinare problemi sanitari per la popolazione.

“Iniziativa che – ha precisato l’Assessore alla vivibilità, Lelio Minasola – seppur accolta con qualche naturale disappunto da parte della comunità, ha contribuito significativamente ad alleviare le criticità previste. È stata infatti recepita soprattutto nei quartieri residenziali del centro urbano”.

Contemporaneamente è stato intrapreso un costante dialogo con il Dipartimento regionale dei rifiuti portato avanti direttamente dal Sindaco della città imerese. Pressing che ha contribuito a far sì che il Presidente della Regione, Rosario Crocetta emettesse una nuova ordinanza per fissare nuove modalità di conferimento in questa fase straordinaria.

Provvedimento che arriva a valle di diversi tavoli tecnici – anche con l’autorevole intervento del Prefetto di Palermo, Francesca Cannizzo – e che stabilisce: nella salvaguardia di elevati livelli di sicurezza e nel rispetto dell’ordinamento, la quantità massima di ricezione della discarica di Bellolampo è accresciuta da 1000 tonnellate giornaliere a 1500. Ciò sarà possibile fino al 21 gennaio 2015, in attesa di nuove e ulteriori disposizioni regionali. E quindi anche il Comune di Termini Imerese ha iniziato, immediatamente, a conferire a giorni alterni presso la discarica di Bellolampo.

“In queste ore – ha dichiarato il Sindaco Burrafato – con uno sforzo organizzativo non indifferente le maestranze di Ecologia e Ambiente stanno smaltendo i rifiuti giacenti e progressivamente la situazione dovrebbe ritornare alla normalità. È bene comunque iniziare da subito ogni analisi possibile, in via preventiva, per scongiurare che quanto accaduto possa ripetersi. Non posso che scusarmi con la cittadinanza e ringraziare i tanti che hanno collaborato per far sì che situazione dei rifiuti non degenerasse ulteriormente”.

“Si tratta di una situazione transitoria – ha dichiarato Giuseppe Norata, Commissario liquidatore di Ecologia e Ambiente – che dovrà essere rivalutata dalla Regione in funzione della disponibilità di spazio degli impianti di conferimento. Stando così le cose il problema potrebbe certo ripresentarsi. Sarebbe pertanto opportuno puntare alla ripresa a pieno regime della raccolta differenziata, che contribuirebbe a diminuire notevolmente la quantità di rifiuti da conferire in discarica. E’ chiaro che l’obiettivo principale resta quello dell’attuazione del Piano Regionale in cui è prevista la definizione dell’aspetto impiantistico.

A proposito colgo l’occasione – ha ribadito Norata – per smentire qualsiasi ipotesi di realizzazione di inceneritori. Al contrario la progettualità è volta alla costruzione di impianti di trattamento meccanico biologico che puntano a una separazione spinta delle frazioni recuperabili”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: