Economia e Lavoro

Teatro Biondo, “E’ compito della politica tutelare lo Stabile e i lavoratori”

“Non possiamo permettere che il Teatro Biondo, uno dei simboli culturali della città di Palermo, chiuda i battenti, lasciando 47 lavoratori senza stipendi e prospettive future, e soprattutto una città orfana di un patrimonio storico e culturale di tale portata”.

Queste le dichiarazione di Alice Anselmo, deputato regionale Udc all’Ars, a commento della nota pubblicata dai sindacati che hanno proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori.

“Seguo da tempo le vicende che riguardano lo Stabile di Palermo – precisa Alice Anselmo – e non è concepibile che Comune e Regione non abbiano già predisposto un intervento immediato, prendendo una posizione chiara per tutelare il teatro e garantire i lavoratori, soprattutto quando in ballo c’è la candidatura della città di Palermo a Capitale europea della Cultura nel 2019.

Ho già avviato – continua il deputato – lo studio di un Testo Unico in materia di teatro, musica e danza, che consentirà di abbattere le spese e dare una boccata d’ossigeno ai tanti teatri e alle tante strutture della Sicilia che stanno vivendo un momento di crisi. Sarà un testo scritto a più mani, per dare ai vari operatori del settore, dai teatri ai sindacati, la possibilità di far sentire la propria voce e dare un forte contributo per la rinascita della cultura in Sicilia”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com