Economia e LavoroPrimo Piano

[Comune Palermo] Attività produttive. La dichiarazione dei consiglieri di Italia Viva

Zacco invece plaude all'accordo con la soprintendenza

“Occorre concedere l’autorizzazione all’utilizzo del suolo pubblico a  tutte le attività di ristorazione e di food in deroga agli attuali  regolamenti che ne limitano la concessione. Palermo deve prepararsi alla zona Gialla e non possiamo concederci il  lusso di trovarci impreparati, limitando la possibilità di ottenere la concessione del suolo pubblico a tutte quelle attività che dall’inizio dell’emergenza sanitaria hanno subito il quasi totale azzeramento degli incassi.

Il gruppo consiliare Italia Viva di Palermo chiede di concedere il suolo pubblico a tutte le attività di ristorazione, food, bar, gelaterie in deroga ai regolamenti e gratuitamente per tutta la durata della pandemia e per l’anno successivo. Non è il momento opportuno per adottare misure restrittive che andrebbero ad indebolire ulteriormente il già fragile tessuto economico della nostra città. Per questo occorre un atto forte e concreto di sensibilità istituzionale. E’ altresì inevitabile sospendere  la ZTL fino al 31 dicembre e utilizzare la tassa di soggiorno per le strutture e le attività ricettive turistiche e culturali della città”. 
Lo dichiarano i consiglieri comunali del gruppo di Italia Viva.

 

Dal consigliere Zacco arriva altra dichiarazione:

“Esprimo il mio più sincero apprezzamento nei confronti del personale del SUAP per l’accordo siglato con la Soprintendenza ai beni culturali di Palermo che consentirà la semplificazione dei procedimenti amministrativi per ottenere la concessione del suolo pubblico a tutte le attività commerciali ricadenti in aree pubbliche e private soggette a vincolo da parte della soprintendenza.

Grazie al protocollo sottoscritto, nato da un lavoro propedeutico svolto in sinergia tra gli uffici del SUAP e la VI commissione consiliare, da oggi l’iter per ottenere il rilascio delle concessioni di occupazione del suolo pubblico attraverso la collocazione di dehors e tende solari in area riconosciute come aree di valenza monumentale, sarà molto più semplificato e rapido, così da venire incontro alle tante richieste pervenute da parte delle associazioni di categoria durante le molteplice audizioni convocate dalla VI Commissione. Un segnale importante da parte della politica locale per dimostrare il proprio sostegno alle categorie commerciali interessate che hanno subito il disastroso impatto economico e sociale causato dalle prolungate chiusure”.

Lo dichiara il consigliere comunale e presidente della VI commissione Ottavio Zacco.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com