Primo PianoStorie di quartiere

Stop alla violenza di genere. Donne non vittime ma sopravvissute.

In occasione del 25 novembre, giornata contro la violenza di genere, anch’io volevo dare il mio contributo raccontandovi una storia.

 

Ci sono tante, troppe storie da poter raccontare a testimonianza di violenze subite.

La violenza descritta da coloro che chiedono aiuto e supporto è per lo più di tipo fisico e psicologica. In particolare è la violenza di tipo fisico a crescere nel periodo del lockdown (passando da 44,9 per cento a 51,3 per cento).

Ecco perché ho pensato fosse utile parlare con la coordinatrice degli sportello d’ascolto della “Life and Life onlus”, Licia Billone, che andrà oltre alle mere storie. Parlerà di violenza psicologica, di violenza assistita e di revange-porn, raccontandoci in concreto episodi purtroppo molto vicino a noi più di quanto potessimo immaginare.

Approfitto di questa rubrica per ricordare i numeri a disposizione per le richieste d’aiuto.

Oltre al numero degli sportelli della “Life and Life onlus” che potete trovare sulla pagina fb:  https://www.facebook.com/lifeandlifeonlus , sportello di Palermo cell. 3518105724 , casa protetta per donne vittime di violenza cell. 3925512900-3338113069.

E’ attivo anche il numero verde nazionale 1522 messo a disposizione del Dipartimento alle pari opportunità, funzionante sia tramite telefono che attraverso chat.

Inoltre a Palermo sono attivi:

  • Un servizio dedicato messo a disposizione dall’Asp di Palermo raggiungibile al numero verde gratuito 800397363 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30 e martedì dalle 14.30 alle 18). A diposizione c’è anche un l’indirizzo mail centroarmonia@asppalermo.org e un numero di telefono mobile 333.6141086 – al quale è possibile telefonare, inviare sms o messaggi Whatsapp.
  • Il Pronto Soccorso Psicologico al numero tel. 02 35974397 attivo ogni giorno dalle 9.30 alle 19.30 con reperimento notturno.

Educhiamoci al rispetto, ad affrontare i rifiuti e i fallimenti, supportiamo le donne in difficoltà ed i loro figli.

Le Donne che subiscono violenza non sono vittime ma sopravvissute….e come tali pronte a ricominciare una vita diversa, di libertà, rispetto e vero amore.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button