Economia e Lavoro

Sportelli multifunzionali, la proposta della Cisl “proroga di un anno e riforma”

“Proponiamo l’unica via di uscita per i 1850 lavoratori degli sportelli multifunzionali, quella cioè di prorogare per un anno gli attuali servizi alle attuali condizioni, per consentire nel corso dell’anno al governo di lavorare all’avvio dei nuovi servizi per l’impiego, rispettando le indicazioni che verranno dal governo centrale”

Ad annunciare la proposta che la Cisl Scuola lancerà nel corso dell’incontro sulla vertenza degli sportelli multifunzionali previsto fra un’ora alla Presidenza della Regione, è Giovanni Migliore Segretario regionale Cisl Scuola con delega alla Formazione. Fuori davanti Palazzo d’Orleans, si terrà il sit in dei lavoratori organizzato da tutti i sindacati.

“Considerata l’imminente chiusura degli sportelli prevista per il 30 settembre, con il rischio per il futuro occupazionale dei 1.850 addetti, chiediamo dunque la proroga che consentirebbe da una lato di garantire il lavoro agli operatori, dall’altro di garantire il servizio al pubblico con continuità fino alla riforma. Durante questo anno, inoltre, potranno essere studiati tutti i correttivi e le novità utili per l’introduzione delle nuove agenzie per l’impiego che potranno operare con una soluzione pubblico-privato” conclude Migliore.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button