CronacaPrimo Piano

Spacciava cocaina al Capo, arrestato dai Carabinieri

E’ avvenuto nel pomeriggio di ieri, verso le  14.30 circa, quando i Carabinieri del organizzavano un servizio appositamente predisposto per la prevenzione e la repressione del traffico di sostanze stupefacenti e/o psicotrope nei pressi di questa via Beati Paoli (quartiere “Capo”), area abitualmente frequentata da spacciatori e/o tossicodipendenti.

I Carabinieri nel transitare in via Carrettieri in direzione di via Beati Paoli, dietro ad un’autovettura in sosta, notavano i “movimenti sospetti” posti in essere da un presunto pusher che indossava una t-shirt di colore blu e pantaloni tipo bermuda di colore beige, identificato poi in Davide Mirabile, nato a Palermo classe 1983, disoccupato, volto noto alle forze dell’ordine.

Alle ore 14.55 circa successivel’uomo si avvicinava ad una Panda di colore grigio metallizzato totalmente distrutta dalle fiamme e abbandonata da alcuni mesi in questa via Carrettieri.

Lo spacciatore si guardava intorno con fare sospetto, metteva la mano destra all’interno del finestrino anteriore destro della Panda, prendeva un sacchetto di colore azzurro e dal suo interno prelevava da un contenitore di plastica trasparente qualcosa e la metteva all’interno della tasca anteriore destra del bermuda.

Il pusher , si allontanava velocemente a piedi per questa via Carrettieri direzione via Beati Paoli; manovra che non sfuggiva agli investigatori che registravano diverse altre volte le stesse operazioni. E dopo aver avvicinato un giovane cedeva della presumibile sostanza stupefacente in cambio di una banconota, che riusciva ad allontanarsi frettolosamente per i vicoli stretti del quartiere “Capo”.

A questo punto si decideva di intervenire fermavano ed identificavano il soggetto . All’atto del controllo lo stesso sembrava molto nervoso, pertanto veniva accompagnato nei pressi dell’auto  di colore grigio metallizzato. I Carabinieri sono stati costretti a rovistare tra i numerosi sacchetti dell’immondizia dei quali era ricolma l’autovettura abbandonata. Si individuava un sacchetto di plastica di colore azzurro all’interno del quale si rinveniva un contenitore in plastica trasparente con all’interno: nr. 8 “involucri” di plastica di colore azzurro, chiusi con del nastro isolante di colore nero, contenente della sostanza polverulenta di colore bianco presumibilmente stupefacente del tipo cocaina, del peso complessivo di 2,7 grammi circa.

All’atto del rinvenimento il Mirabile rivendicava immediatamente la paternità della sostanza stupefacente.

Alla luce di quanto sopra, Davide veniva accompagnato e sottoposto a perquisizione personale, all’interno della tasca anteriore sinistra dei bermuda, una somma di denaro di 230 euro sicuro provento illecito di pregressa attività di spaccio.

L’uomo veniva dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

Dell’arresto la competente Autorità Giudiziaria disponeva la misura cautelare degli arresti domiciliari,  in attesa della celebrazione del rito per direttissima conclusosi nella giornata odierna con la convalida e l’applicazione della  misura dell’obbligo di dimora nel comune di Palermo, pertanto rimesso in libertà.

Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: