Cresce il consenso sui grillini: lo dicono i sondaggi

Foto da Panorama.it

Mentre Beppe Grillo è impegnato nel suo tour siciliano per promuovere la sua lista alle prossime regionali in Sicilia, è lecito domandarsi quanto il Movimento 5 Stelle stia crescendo e se i consensi, in costante crescita nelle scorse amministrative, avranno un seguito nelle politiche in programma nella primavera del 2013, quando tutta l’Italia sarà chiamata alle urne.

Ebbene, stando ai risultati divulgati da svariati istituti di ricerca, i sondaggi continuano a dare ragione al manifesto di protesta e alla nuova proposta che gli attivisti del movimento e Grillo stanno battendo. L’ultima rilevazione, effettuata da Swg, vede il Movimento 5 Stelle salire nientemeno che al 21 per cento, facendolo così divenire il secondo partito, piazzandosi infatti solo alle spalle del Pd, che secondo l’istituto triestino avrebbe raggiunto una percentuale di consensi vicina al 26 per cento. Per i grillini, questo sarebbe un nuovco record: l’ultima rilevazione, data sempre da Swg, li dava infatti poco sotto il 19 per cento.

A raffredare un po’ gli entusiasmi ci pensa però il risultato divulgato, sempre nella giornata di ieri, da un altro istituto di sondaggi, Spincon, che assesta i grillini al 14,4 per cento, in diminuzione di 0,4 punti percentuali rispetto alla valutazione della settimana scorsa. I sondaggi Spincon sono fra i pochi a registrare una costante caduta di consensi del Movimento 5 Stelle. Secondo le loro rivelazioni infatti, i grillini avrebbero perso negli ultimi quattro mesi circa tre punti percentuali, visto che a giugno, le preferenze espresse per il Movimento 5 Stelle dagli intervistati dalla Spicon toccavano il 17 per cento.

È di 16,5 per cento invece la percentuale di consensi che i grillini meritano, secondo le rivelazioni registrate dall’Ipr e rese note il 18 ottobre, mentre vicine sono le valutazioni di Ipsos (17,6), Emg (17,7) e Demopolis (18). Unica voce fuori dal coro è quella legate alle valutazioni di Tecnè, che dà ai grillini solo il 4,5 per cento.  Sommando tutte le ultime rilevazioni sondaggistiche dei vari istituti insomma al Movimento 5 Stelle, toccherebbe in totale una media del 15,6 per cento che lo piazzerebbe al terzo posto, di poco alle spalle del Pdl (17,2) e nettamente sotto il Pd (27,5).

Per quel che riguarda invece le elezioni siciliane, secondo Datamonitor, la lista dei grillini sarebbe la quarta forza con l’8,5 per cento, alle spalle di Pd (18,5), Pdl (18), Udc e PdS-Mpa (entrambi al 9 per cento). Stessa posizione, la quarta, occupata dal candidato del M5S, Giancarlo Cancelleri, per Datamonitor raggiungerebbe  il 7,5 per cento di consensi.

                        Luca Mangogna

Exit mobile version