CulturaPrimo Piano

Sole Luna Doc Film Festival, il programma di martedì 7 luglio

Dopo la giornata inaugurale, entra nel vivo domani,  martedì 7 luglio il “Sole Luna Doc Film Festival”. Nei suggestivi spazi del complesso monumentale Sant’Anna, alla GAM, Galleria d’Arte Moderna, è in programma una ricca serata di eventi e proiezioni aperte al pubblico gratuitamente. Sotto i riflettori il mondo arabo, protagonista fin dal pomeriggio.

Si comincia, infatti, alle 18 al Chiostro con la prima lezione del laboratorio di lingua e cultura araba “Ma parlo arabo?”, curata da Stefania Lo Sardo con l’aiuto di Giulia Spadoni. Si tratta di una vera e propria novità pensata da Sole Luna per i giovani dagli 8 ai 13 anni, che mira a valorizzare una lingua dalla vastissima distribuzione territoriale e parlata da numerose comunità di migranti presenti a Palermo e da bambini a scuola. Un progetto, dunque, in perfetta armonia con gli obiettivi dell’associazione Sole Luna, volto a favorire processi di interscambio tra culture diverse. Durante le attività i piccoli scopriranno che l’arabo è una lingua che ci è più vicina di quel che crediamo: espressioni dialettali come mischino, o zotta d’acqua, ad esempio, hanno radici arabe. Il corso prosegue fino all’11 luglio con orari 18 – 19,30.

Sempre martedì alle 18, questa volta nel Cortile Bonet, si svolgerà la presentazione del libro di Andrea Cozzo, “Stranieri. Figure dell’altro nella Grecia antica” (Ed. Di Girolamo). A curare l’incontro alla presenza dell’autore, docente di Lingua e letteratura greca presso l’Università degli Studi di Palermo, saranno Gabriella d’Agostino, direttore scientifico del festival, con Roberto Pomelli. Esso sarà occasione preziosa per discutere e ripensare il tema scottante della convivenza in una società multiculturale e del diritto alla cittadinanza alla luce dell’indagine storica.

Martedì 7 luglio inaugura alle 20,30, al Chiostro, il ciclo di incontri con gli ospiti del festival e i registi dei film in concorso. Si comincia con una chiacchierata insieme a Marialaura Cascio dell’Istituto Cervantes di Palermo, il Centro Ufficiale dello Stato Spagnolo per l’insegnamento della lingua spagnola. L’incontro sarà occasione per presentare il nuovo progetto Sinergie che vede Sole Luna proporre la visione fuori concorso di opere cinematografiche di pregio, in collaborazione con enti di rilievo internazionale che esprimono e promuovono, attraverso numerose iniziative, la cultura di paesi altri rispetto all’Italia. Grazie alla collaborazione col Cervantes, martedì 7 sarà presentato infatti al pubblico alle 22.00 al Chiostro il documentario “Edificio España” di Victor Moreno (Spagna 2012, 94′) dove si racconta del progetto, datato 2007, di riforma globale dell’Edificio España, un emblematico edificio di Madrid che ai tempi di Franco fu simbolo di prosperità. Ai lavori partecipano più di duecento operai di varie nazionalità, creando così un insolito insieme di aneddoti e accostando le diverse esperienze di vita alla memoria del luogo.

Le proiezioni dei film in concorso prendono il via martedì alle 21 al Chiostro di Sant’Anna con Cantonese rice” di Mia Ma (Francia 2015, 50’), opera che è un viaggio di andata e ritorno tra Cina e Francia, e dove l’incontro tra le due culture passa attraverso la lingua e le difficoltà nel condividerla. Alle 22, come detto, sarà la volta della proizione-evento di “Edificio España”, e alle 23.30 sarà presentata “Al Karama” (Italia 2014, 47′) di Marco Di Noia, opera che volge dritto lo sguardo al mondo arabo. Il regista racconta la complessità della primavera araba nel periodo compreso tra i mesi di marzo e dicembre 2011 e scopre che dignità è la parola più pronunciata nelle brevi interviste fatte alla gente durante le rivolte. La dignità di un popolo arabo, la dignità dei musulmani, la dignità di esseri umani.

Anche nel Cortile Bonet proseguono martedì le proiezioni. Alle 21 si comincia con “Hacia una primavera rosa” di Mario de la Torre (Spagna 2014, 17’) in cui si ipotizza una possibile primavera rosa da parte dei giovani membri della comunità LGBT araba destinati alla clandestinità. Seguirà “Terra di transito” di Paolo Martino (Italia 2015,  54’), storia di Rahell che come migliaia di suoi coetanei in fuga dalla guerra, viaggia dal Medio Oriente all’Europa senza visti né passaporto, tentando di congiungersi a un ramo della famiglia che vive da anni in Svezia. Sbarcato in Italia tuttavia scopre che a dividerlo dalla sua meta c’è il Regolamento di Dublino, la norma che impone ai rifugiati di risiedere nel primo paese d’ingresso in Unione europea, anche se per Rahell l’Italia non è altro che una terra di transito.

A seguire sarà presentato “Jashn-e Taklif” di Firouzeh Khosrovani (Iran 2014, 60’) dove le protagoniste sono delle adolescenti che come tante altre ovunque nel mondo desiderano, dubitano, si mostrano su Instagram. Solo nove anni prima, racconta Khosrovani, ricevevano da un imam i precetti religiosi che avrebbero dato fine ai giorni dell’infanzia spensierata e segnato l’inizio dell’età del dovere. Chiude la ricca serata di proiezioni “Léone, mére & fils” di Lucile Chaufour (Francia 2014, 41’), delizioso ritratto di una donna come tante altre, alle prese con un mondo di uomini, e madre di un bambino, Patrick, che sembra avere occhi solo per lei.

La decima edizione di “Sole Luna Doc Film Festival” è organizzata dall’associazione Sole Luna – Un ponte tra le culture col sostegno di Regione Sicilia, Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo (attraverso l’Accordo di Programma Quadro per lo sviluppo dell’audiovisivo in Sicilia, progetto Sensi Contemporanei, tra la Direzione Cinema del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, l’Agenzia per la Coesione Territoriale e la Film Commission Siciliana), sotto l’egida delle Nazioni Unite, col patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di AGcom, del Comune di Palermo e delle Università degli Studi di Palermo, di Padova, Ca’ Foscari e IUAV di Venezia.

Tutti i film sono sottotitolati in italiano e inglese

L’ingresso a tutti gli eventi è libero 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: