Cinema-Teatro-Musica

Sinfonica Siciliana, concerto diretto da Gianola con la giovane pianista Miyu Ishiguro

Venerdì 30 gennaio alle ore 21,15 (turno serale) e sabato 31 gennaio alle ore 17,30 (turno pomeridiano) è in programma al Politeama Garibaldi l’undicesimo concerto della stagione concertistica 2014/2015 dell’Orchestra Sinfonica Siciliana che presenterà musiche di Glinka, Chopin e Rimskij Korsakov dirette da Roberto Gianola con la partecipazione solistica della giovane pianista Miyu Ishiguro.

Durante un suo viaggio in Spagna, Glinka conobbe a Madrid Felix Castilla, ottimo chitarrista, che fu poi il primo interprete della melodia popolare spagnola che costituirà la base del Capriccio brillante sulla Jota aragonese (ouverture spagnola n. 1), eseguito per la prima volta a Varsavia nel 1847 sotto la direzione dello stesso compositore.

Composto da Chopin nel 1830, e cioè un anno dopo del Concerto n°2, il Concerto n. 1 in mi minore per pianoforte e orchestra op. 11 nonostante sia catalogato con un numero d’opera inferiore, secondo una prassi consolidata nell’Ottocento, in base alla quale la numerazione dell’opera era determinata dalla data di pubblicazione e non da quella di composizione, fu presentato ed eseguito dallo stesso compositore per la prima volta in pubblico nel 1847  al Teatro Narodowy di Varsavia con un notevole successo. Fu quello l’ultimo concerto pubblico di Chopin nella sua terra natale, in quanto,  dopo la sua partenza del 2 novembre per un viaggio di formazione, non avrebbe fatto più ritorno nella sua Polonia.

Antar è il risultato di diverse rielaborazioni di un giovanile lavoro di Rimskij-Korsakov che il compositore effettuò nei momenti di crisi della sua ispirazione. Fu composto, tra i mesi di gennaio e agosto del 1868 ed eseguito per la prima volta a Pietroburgo il 10 marzo 1869 sotto la direzione di Balakirev. Nel 1880, tuttavia, dopo alcune revisioni operate dal compositore, questo lavoro, catalogato come seconda sinfonia, vide la sua prima edizione. Antar conobbe ancora una nuova versione, pubblicata nel 1903, ma realizzata nel 1897 con l’indicazione formale suite sinfonica che relegava tra parentesi la dicitura Sinfonia n. 2.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com