Economia e Lavoro

Sindacati su Foss: “Domani sciopero maestranze, Crocetta salvi la Fondazione”

Orchestra Sinfonica Siciliana. Foto Internet

Domani sabato 6 aprile le maestranze dell’Orchestra Sinfonica siciliana sciopereranno in occasione dello spettacolo delle 17.30 il concerto Disney previsto al Teatro Politeama. Ad annunciare lo sciopero sono stati i Sindacati di categoria Fistel Cisl, Uilcom Uil e le Rsu e scrivono in una nota  “dello stato d’indigenza della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana giunto ad un livello preoccupante” denunciano i Segretari Territoriali Francesco Assisi Fistel , Benito Carollo Uilcom unitamente alla RSU della Fondazione.

I sindacalisti hanno aggiunto: «Dal mese di gennaio gli stipendi vengono versati con forte ritardo, (solo ieri è stata corrisposta la mensilità di febbraio), ma ormai è una storia che va avanti da anni e che ha provocato un indebitamento generale dei dipendenti. La programmazione venduta agli abbonati ha subito molte variazioni prevalentemente a causa delle mancate conferme d’impegno agli artisti, direttori e solisti ospiti e si è ormai diffusa la voce nell’ambiente nazionale e internazionale che alla Foss gli artisti ospiti non vengono retribuiti addirittura dal mese di aprile 2012, nonostante i contratti che vincolano artisti e Fondazione al rispetto di precisi termini».

«Più volte abbiamo chiesto di avere copia dei bilanci della Fondazione e il dettaglio delle spese sostenute; l’elenco dei consulenti della Fondazione e l’organigramma descrittivo delle mansioni da questi svolte e il dettaglio dei costi, ma non abbiamo mai ottenuto nessuna risposta, convocazione o documento».

Da queste parole nasce la richiesta alla Regione, soprattutto nei confronti del  governatore Rosario Crocetta, di mantenere la parola data e di essere coerente rispetto a ciò che si era parlato in campagna elettorale e che possa intervenire a favore della Foss affidandone ad altri la guida. « Non è possibile vista la fragilità della struttura lasciarne la guida a chi ricopre non doppio ma triplo incarico come il Sovrintendente della Fondazione assessore Ester Bonafede, alla Famiglia e Al Lavoro e appunto Sovrintendente della Foss».

I stessi sindacati della Foss infine concludono: «non possiamo lasciare che un’importante realtà culturale come la Sinfonica Siciliana sia abbandonata a sé stessa o peggio ancora si spenga in silenzio e lentamente. È’ necessario dare una guida sicura, capace che abbia entusiasmo e voglia di affrontare nuovi traguardi. Noi siamo pronti al dialogo».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button