Covid-19Primo PianoSalute e Benessere

Sicilia, vaccinazioni: si alle terza dose agli over 80

IN SICILIA INIZIATA LA SOMMINISTRAZIONE DELLA TERZA DOSE AGLI OVER 8O. ATTIVO IL SERVIZIO DOMICILIARE PER I PIU’ FRAGILI A CURA DELL’ ASP.

 

Sugli over 80 in Sicilia ottenuta una copertura dell’80%, i vaccini ci sono, adesso si va verso la terza dose che si conferma fondamentale.

A testimoniarlo sono i dati di un recente studio italiano sulla risposta immunologica degli immunocompromessi; il tasso di risposta anticorporale aumenta fino al 94,2% dopo la seconda dose , ma al trascorrere dei sei mesi il livello anticorporale si abbassa e dopo nove mesi si rischia l’azzeramento.

Ecco perché serve una terza dose che dovrà essere fatta ai soggetti nei quali è dimostrato un calo dell’immunità come i “ superanziani”. Questo quanto disposto dalla circolare del ministero della Salute con le indicazioni per la somministrazione della dose ‘booster’.

La dose ‘booster’, continua la circolare, “va somministrata dopo almeno 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario”. La terza dose, come già emerso, sarà con vaccino a mRna. Spiega la circolare: “Indipendentemente dal vaccino utilizzato per il ciclo primario (Comirnaty, Spikevax, Vaxzevria, Janssen), considerate le indicazioni fornite dalla commissione tecnico scientifica di Aifa, sarà per ora possibile utilizzare come dose ‘booster’ uno qualsiasi dei due vaccini a m-Rna autorizzati in Italia (Comirnaty di BioNTech/Pfizer e Spikevax di Moderna)”.

Nella piattaforma web al consueto indirizzo https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it è disponibile la nuova funzionalità che permette la prenotazione della terza dose o dose aggiuntiva da parte di soggetti immunocompromessi, trapiantati e in attesa di trapianto.

Per la prenotazione è sufficiente il codice fiscale, la tessera sanitaria e un numero di cellulare, utile e indispensabile alla conferma dell’appuntamento. La scelta dei centri di vaccinazione sarà limitata ad alcune strutture, all’uopo identificate dalla Regione.

Il servizio sarà garantito in circolarità e non è legato al luogo prescelto per le antecedenti vaccinazioni. Sarà sufficiente dunque scegliere il cap rispondente alle proprie esigenze per poi scegliere il centro disponibile. A richiesta previsto il servizio domiciliare per gli over 80.

Caterina Guercio

#covid 19 #vaccino #booster #terza dose #over 80 #immunocompromessi

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button