CronacaPrimo Piano

Sicilia, tre arresti a Palermo per l’omicidio di Enzo Fragalà

Il 23 febbraio 2010 venne ucciso all’uscita del suo studio davanti al palazzo di giustizia, massacrato a colpi di bastone. Oggi, a tre anni e mezzo dall’omicidio del noto avvocato palermitano Enzo Fragalà, i carabinieri hanno arrestato tre persone, di cui due sono affiliate a Cosa Nostra. Gli ordini di custodia cautelare sono stati emessi dal gip Ferdinando Sestito.

Ad incastrare i tre,  Francesco Arcuri, Salvatore Ingrassia e Antonino Siracusa, un’intercettazione: “Chiddi un turnaru cu ddi cosi i lignu”, dice Siracusa ad Arcuri e Ingrassia. Non si conoscono però ancora i motivi che hanno spinto i tre a uccidere.

Secondo la pentita Monica Parisi, Fragalà sarebbe stato ucciso per motivi passionali, avrebbe dato fastidio alla moglie di un suo cliente in carcere, ma resta in piedi anche la pista della punizione professionale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button