CronacaPrimo Piano

Sicilia, Totò Cuffaro chiede scarcerazione: servizi sociali da Biagio Conte

L’ex governatore della Sicilia, Totò Cuffaro, potrebbe uscire dal carcere e affidarsi ai servizi sociali. È questa la richiesta presentata dall’avvocato Maria Brucale. Il tribunale di sorveglianza di Roma verificherà l’istanza il 17 dicembre.

Considerando gli sconti di pena che gli spettano per la buona condotta e il suo irreprensibile comportamento in carcere, gli estremi per chiedere l’affidamento ai servizi sociali ci sono, anche per un condannato per reati aggravati da fatti di mafia.

Cuffaro, rinchiuso nel carcere di Rebibbia da quasi tre anni, è stato condannato in via definitiva a sette anni di detenzione per favoreggiamento aggravato alla mafia. L’ex governatore potrebbe quindi ultimare la sua pena lavorando nel centro di Biagio Conte, che a Palermo si occupa di assistere i poveri e gli emarginati.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button