Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Sicilia, Orchestra Sinfonica. Sul podio il giovane palermitano Alberto Maniaci

Podio giovane per l’Orchestra Sinfonica Siciliana che sabato 22 giugno alle ore 18.00, ospiterà al Conservatorio V. Bellini di Palermo – Sala Scarlatti, il 26enne Alberto Maniaci, direttore palermitano allievo di Piero Bellugi.

Il concerto prevede l’esecuzione di un programma con musiche di Grieg, Prokof’ev e Schubert. In apertura l’ascolto della suite Fra Holberg Tid (Dai tempi di Holberg), composta da Edward Grieg nel 1884 per la commemorazione del bicentenario della nascita di Ludvig Baron Holberg.  La suite, che fu eseguita per la prima volta nel mese di marzo dello stesso anno a Bergen nella versione per orchestra d’archi, ebbe giudizi favorevoli che evidenziarono l’originalità del compositore nel fondere forme di antiche danze in un linguaggio musicale contemporaneo.

Il secondo brano in ascolto è la Sinfonia n. 1 “Classica” in re maggiore op. 25 che Prokof’ev compose nel 1917, in un periodo non certo facile per la Russia e per il mondo, scossi entrambi dall’immane tragedia della Prima Guerra Mondiale; la Russia, inoltre, manifestava già i primi segni di quei rivolgimenti politico-sociali che da lì a pochi mesi avrebbero portato alla rivoluzione d’ottobre, alla definitiva caduta del regime zarista e alla conquista del potere da parte di Lenin e dei comunisti. In queste difficili circostanze nacque la Sinfonia n. 1 che Prokof’ev preferì più finemente chiamare classica per essersi ispirato allo stile di Haydn.

Ultimo brano in ascolto è la Sinfonia n.5 in si bemolle maggiore D. 485 di Franz Schubert. Terminata il 3 ottobre 1816, questa Sinfonia che può essere considerata un gioiello riservato a quella ristretta cerchia di amici per i quali Schubert faceva eseguire in forma privata le sue composizioni – fu eseguita, per la prima volta nell’autunno del 1816 in casa di Otto Harwing, strumentista del Burgtheater, che diresse un’orchestra di dilettanti. La sinfonia, come molte altre opere del compositore austriaco, divenne popolare soltanto dopo molti anni dalla sua morte essendo stata pubblicata a Lipsia dalla casa editrice Breitkopf & Hartel nel 1885.

Ingressi al botteghino al costo di € 5,00; posto unico.

                                                              Mario Trapani 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com