CronacaPrimo Piano

Sicilia, manifestazione settore bus turistici e taxi in ginocchio a causa della pandemia. Figuccia: “Ristori immediati per i lavoratori coinvolti”

PALERMO – “Oggi sono scesi in piazza indipendenza i conducenti di Ncc, taxi e bus, per chiedere maggiori attenzioni da parte del Governo regionale. Ricordiamo che nel mese di ottobre 2020 è stata istituita una piattaforma dall’Assessorato infrastrutture per accedere ad un fondo perduto. Tale piattaforma in pratica è rimasta inaccessibile, tant’è vero che gli stessi operatori interessati hanno più volte segnalato tale disservizio”.

“Per tale ragione, moltissime aziende sono rimaste tagliate fuori dalla possibilità di accedere alle risorse, considerando il fatto che la Regione diramava la notizia di potere accedere alla piattaforma, solamente tre ore prima la scadenza del termine di presentazione della domanda”.
– Lo dice Vincenzo Figuccia deputato regionale e commissario della Lega per per Palermo -.

“Molte aziende così, hanno inviato i documenti tramite pec senza mai aver ottenuto alcuna risposta.
Per tali ragioni, chiederò la riapertura della piattaforma, – prosegue Figuccia – in modo da permettere a tutti gli operatori in regola di potere partecipare, semplificando la procedura senza l’obbligo di esibire ulteriore documentazione”.

“Poiché il settore è in ginocchio a causa della pandemia la cui fine appare ancora lontana, ho presentato emendamento in Finanziaria che attribuisce ristori immediati ai lavoratori coinvolti”.

Articoli Correlati

3 Commenti

  1. Avatar Ew 131 camionisti molesti sss 113 davanti panificio simula reati...berlusconisti e pregiudicati..( io Sono testimone) ha detto:

    In vincente trova sempre una steada in perdente una scusa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com