Politica

Sicilia, legge elettorale. Ardizzone: “Tornare a doppia scheda”

“La doppia preferenza ha funzionato e la conferma è nell’elezione di tante donne alle ultime amministrative siciliane. Sulla legge elettorale, invece, è necessario intervenire per la reintroduzione della doppia scheda per il sindaco e per il consiglio comunale”. Lo ha detto il presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone, nel corso della tavola rotonda sulla nuova legge elettorale regionale e la doppia preferenza di genere che si è svolta a Messina, alla Facoltà di Scienze politiche dell’Università, nell’ambito del Corso ‘Donne, politica e istituzioni’.

“Il ritorno alle due schede – ha spiegato Ardizzone – consentirà di regolare il rapporto tra i voti di lista e l’effetto trascinamento sui candidati sindaco, renderà le modalità di voto più chiare e meno lunghe le operazioni di spoglio. Da Presidente dell’Ars mi farò promotore di questo in Assemblea”.
Secondo Ardizzone, infine, “la preferenza di genere per le donne ha fatto fare un salto di qualità ai partiti, nelle liste, permettendo alle candidate di non essere, come in passato, solo ‘portatrici di voti'”.

All’ incontro hanno partecipato l’ on. Angela Bottari, il prof. Giovanni Moschella, docente di Diritto pubblico, il costituzionalista, prof. Alberto Russo e l’on. Valentina Zafarana, deputata regionale del Movimento 5 Stelle . Ha introdotto i lavori la coordinatrice del Corso, la prof.ssa Antonella Cocchiara.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: