EnogastronomiaPrimo Piano

SICILIA: LA CROSTATA AL GELO DI MELONE

 

A cura di Francesca Paola Quartararo

 RICETTE DA “ZONA ROSSA” è una rubrica culinaria a cura della nostra amica Francesca Paola appassionata di cucina che ci delizierà con dieci appuntamenti settimanali di ricette realizzate durante il periodo del lock-down.

INGREDIENTI:

La preparazione della crostata al gelo di melone o di anguria è suddivisa in due fasi:

  • Preparazione della pasta frolla;
  • Preparazione del gelo di melone.

PER LA FROLLA

250 g. di Farina “00”

150 g. di Burro (tagliato a pezzi)

2 uova intere

1 tuorlo

150 g. di zucchero a velo

Scorza grattugiata di limone e/o arancia

½ di lievito

GELO DI MELONE/ANGURIA

1 ½ L. Succo di anguria filtrato

80 g. di zucchero (il dosaggio dipende dalla dolcezza dell’anguria)

110 g. di Amido di mais (maizena)

Gelsomino (fiori di gelsomino)

Cannella

Gocce di cioccolato

Granella di pistacchio

PREPARAZIONE:

Per la pasta frolla: Per la preparazione della frolla si può utilizzare la planetaria oppure l’antica tradizione dell’impasto.

Versare nel mixer la farina, lo zucchero, burro tagliato a pezzi, la scorza di limone o arancia in precedenza grattugiata e l’uovo, il composto si vedrà in grosse briciole. A questo punto spegnere il mixer e versare il composto sul piano di lavoro e continuare ad impastare con le mani per almeno 10 minuti fino a formare un panetto compatto e solido.

Formato il panetto di pasta frolla avvolgerlo nella pellicola trasparente e riporlo in frigo per almeno mezz’ora.

Passata mezz’ora, prendere il panetto, stenderlo con il mattarello su un piano precedentemente infarinato.

Prendere uno stampo per la crostata (generalmente uno stampo a cerchio)  stendere la pasta frolla e bucherellare la superficie con una forchetta ed eliminare il bordo in eccesso.

In forno statico preriscaldato a 180° per almeno 20/25 minuti.

Per il gelo di melone: prendere l’anguria e lavarla, sbucciarla e passarla nel passa verdure così da ottenere il succo. Ottenuto il succo bisogna filtrarlo per togliere i semini neri all’interno del frutto.

Prendere la spremuta di anguria mettere in infusione con la stecca di cannella e i fuori di gelsomino (lasciare una notte il composto in infusione per un sapore più intenso).

Prendere il composto e filtrarlo nuovamente per eliminare i fiori di gelsomino e versare metà del succo in una casseruola. Nell’altra metà di succo unire l’amido e lo zucchero (in precedenza setacciati) mescolare a freddo per far sciogliere l’amido di mais.

Versare la metà del composto nella casseruola metterla sul fuoco a fiamma bassa, mescolare fino a quando il composto non si addensa (circa 20 minuti).

Togliere dal fuoco e fare intiepidire.

Appena tutto freddo, si può assemblare la crostata di gelo di melone.

Prendere la pasta frolla (si può spennellare tutta la superficie della crostata con il cioccolato fuso) versare il gelo sulla base della frolla, livellare e riporre in frigo per farla rassodare.

Trascorso il tempo di riposo della crostata la si può decorare a piacere con gocce di cioccolato e/o con granella di pistacchio e fuori di gelsomino.

CONSIGLI:

Per un sapore più inteso del gelo di anguria, si consiglia di tenerlo in infusione con cannella e fiori di gelsomino per una notte in frigo.

Per una gustosità in più spennellare il fondo della frolla con del cioccolato fondente.

Il gelo di melone può essere conservato 2/3 giorni in frigo.

         

Francesca Paola Quartararo

Avvocato Francesca Paola Quartararo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com