Economia e LavoroPrimo Piano

Sicilia, incontro Regione-sindacati: “Impegno per il rilancio dell’Ast”

“Abbiamo chiesto che il prossimo incontro sul futuro dell’Ast e dei suoi 1200 dipendenti, si tenga in presenza dell’assessore ai Trasporti Bartolotta e dell‘assessore all’Economia Bianchi per affrontare, in particolare, il tema del rinnovo del parco mezzi necessario per rilanciare il servizio e nel complesso le prospettive di sviluppo dell’Azienda”.

Ad affermarlo è Amedeo Benigno Segretario regionale Fit Cisl Sicilia al termine della riunione che si è svolta oggi nella sede dell’assessorato regionale ai Trasporti sul futuro dell’Ast, dopo le proteste dei sindacati e dei lavoratori dei giorni scorsi.

“Chiediamo che tutte le istituzioni coinvolte si riuniscano attorno ad un tavolo per parlare solo di sviluppo, dato che non esistono problemi sul fronte occupazionale. La presenza dell’assessore all’Economia è dunque necessaria per capire quali somme l’Ast potrà percepire nel breve periodo dalla Regione siciliana degli oltre 50 milioni di euro di crediti vantati nei confronti dell’amministrazione regionale. Somme necessarie per pagare lavoratori e fornitori”.

Benigno aggiunge “tutto in attesa della firma del contratto di servizio con le Ferrovie per il trasporto regionale che aprirebbe la possibilità di nuove linee che l’Azienda potrebbe attivare per colmare il vuoto lasciato dai collegamenti di Fs, tutto in una logica di trasporto integrato. Alla Regione chiederemo anche di affrontare nel complesso la riorganizzazione delle autolinee private”.

Benigno conclude “i costi di gestione del personale non hanno subito aumenti e questo grazie ai sacrifici dei lavoratori, ecco perché il tavolo per il contratto integrativo agganciato al premio di produttività 2014 convocato per il prossimo giovedì deve continuare a riunirsi”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button