Sport

Sicilia, grande successo a Mondello per la X Giornata dello Sport

Tutte le federazioni sportive hanno dato vita ad un flusso continuo di esibizioni coinvolgendo la cittadinanza che ha popolato per l’intera giornata il litorale balneare, dallo Stabilimento fino alla piazza del paese. Sport, musica e divertimento sono stati gli ingredienti di questa festa dello sport che a Palermo è stata baciata dal sole e dal mare, in uno scenario incantevole, quasi caraibico.

Tantissimi gli sport d’acqua, ma anche beach volley, bocce, tiro con l’arco, scherma, ginnastica ecc.. che hanno visto protagonisti bambini, ragazzi e anziani, normodotati e diversamente abili. Sulla spiaggia si è giocato anche un torneo di beach soccer fra sportivi, giornalisti e politici e una rappresentativa del coni. . Non solo il mare ha caratterizzato la manifestazione, ma anche il parco della Favorita, che è stato attraversato da un gruppo di ciclisti, che con il testa il presidente del Coni Sicilia, è partito da Piazza Castelnuovo e ha raggiunto Mondello in bicicletta.

Sul palco allestito di fronte lo stabilimento “l’Ombelico del Mondo”, base operativa della manifestazione, si sono esibite le società sportive, ballerini e atleti, ma anche gruppi di musicisti, band locali , in uno spettacolo che è durato fino a tarda serata. Non sono mancati i momenti di impegno sociale, infatti sul palco del Coni, insieme al presidente del Coni Sicilia, al presidente della provincia regionale Giovanni Avanti, all’assessore allo sport, Michele Nasca, sono saliti anche il magistrato Mario Conte autore del libro “ I dieci passi” e la mamma di Valeria Grasso, la giovane testimone di giustizia, che si è ribellata al racket, proprio perché la cultura della legalità si trasmette anche attraverso lo sport.

“E’ stata una bella edizione- ha dichiarato Giovanni Caramazza– è riuscita a coinvolgere tantissima gente e di tutte le età, a testimonianza che lo sport è per tutti. I cittadini per una intera giornata, nel pieno rispetto delle regole della comune convivenza, hanno potuto appropriarsi di spazi che spesso sono negati. Per questo motivo l’impegno del Coni continuerà affinché la Favorita possa realmente diventare il più grande impianto sportivo all’aperto “.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button