Economia e LavoroPrimo Piano

Sicilia, forestali: 10mila in corteo per sciopero generale

Oltre diecimila lavoratori siciliani dell’agroalimentare, forestali e non solo: dipendenti dei Consorzi di bonifica, stagionali Esa, operatori dell’Aras e dell’Istituto zootecnico, stanno percorrendo in corteo corso Vittorio Emanuele, a Palermo, per lo sciopero regionale indetto da Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.

Il serpentone si fermerà davanti a Palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione. La protesta, denuncia la Fai Cisl, per la “totale mancanza di certezze che il settore vive a causa di una Finanziaria regionale che ancora non c’è”.

“L’emergenza – spiega Fabrizio Colonna, segretario della Fai Cisl Sicilia – è duplice: c’è il problema economico che riguarda ben 30 mila persone. E c’è un problema di programmazione e governo del territorio che viene anche prima dell’altro. Perché senza programmazione e governo del territorio, non c’è tutela e sviluppo. E non ci sono certezze per i lavoratori”.

La Fai Cisl punta il dito contro “l’improvvisazione e l’approssimazione del governo regionale”. E sottolinea tra l’altro che “alle porte c’è ormai la stagione estiva. E ora è il tempo delle opere di prevenzione per la salvaguardia del patrimonio boschivo. Ma se non si interviene adesso, con l’arrivo del caldo che si fa? Ci si limita a rincorrere gli incendi?”, denuncia Colonna. Il punto, sottolinea il sindacato, è che con una Regione ferma, le emergenze possono solo moltiplicarsi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com