PoliticaPrimo Piano

Sicilia, Ardizzone ricorda la strage di Nassiriya

Il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, nella seduta del 12 novembre 2013, ricorda la strage di Nassiriya.

«Il 12 novembre del 2003 in Iraq, all’interno della base militare di Nassiriya morivano 19 nostri connazionali: 12 carabinieri, 5 soldati e 2 civili, oltre a 9 cittadini iracheni.

A distanza di dieci anni da quell’attentato e nella solenne ricorrenza della “Giornata del ricordo dedicata ai caduti, militari e civili, nelle missioni internazionali di pace”, mi corre l’obbligo di rivolgere il mio commosso pensiero e, sono certo di tutto il Parlamento siciliano, a tutti coloro che nell’adempimento del proprio dovere, al servizio del Paese e della comunità internazionale, in questi anni hanno perso tragicamente la vita.

Tra quelle 19 vittime c’erano anche sette siciliani: il sottotenente Giovanni Cavallaro, il maresciallo Alfio Ragazzi, i brigadieri Giuseppe Coletta, Ivan Ghitti e Domenico Intravaia, l’appuntato Horacio Majorana e il caporal maggiore Emanuele Ferraro. In tutti noi, quel 12 novembre del 2003, è ancora un ricordo vivo e triste, che non può essere dimenticato. Ecco perché nel cortile Maqueda, già da qualche anno, per rendere un doveroso tributo alla loro memoria è stata collocata una lapide che ne ricorda il sacrificio.

Prima di iniziare i nostri lavori, interpretando i sentimenti di tutta l’Assemblea, vi invito a osservare un minuto di silenzio in segno di cordoglio e solidarietà per le vittime della strage di Nassiriya».

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: