Primo Piano

Show Cooking e Fish Design al Blue Sea Land. Iniziative aperte anche ai giovani

"Blue Sea Land" si conferma anche una kermesse aperta ai giovani, promuovendo i temi dell'internazionalizzazione e della sostenibilità ambientale e della crescita blu

Nell’ambito della decima edizione di Blue Sea Land continuano presso l’area del Dipartimento Pesca della Regione Siciliana gli appuntamenti con i cooking show dedicati ai prodotti agroalimentari siciliani. Protagonisti gli studenti dell’Istituto Alberghiero “Abele Damiani” di Marsala guidati dal prof. Paolo Austero (componente della Federazione Italiana Cuochi) e dell’Istituto Alberghiero “I. Florio” di Erice.

Spazio anche al “Fish Design”, un’area allestita nell’ex Collegio dei Gesuiti, dedicata ai bambini offrendo loro la possibilità di stimolare la propria creatività. Il tutto attraverso giochi di combinazioni e spostamenti di punti di vista, sperimentando strumenti e tecniche di rappresentazione grafica legate al tema del pesce azzurro. Presso lo stand del Dipartimento della pesca della Regione Siciliana – allestito in piazza della Repubblica – sabato e domenica docenti di cucina, chef e allievi prepareranno piatti con sgombri, triglie, ricciole, sarde. Queste da offrire gratuitamente al pubblico che parteciperà agli show cooking.

“FISH DESIGN”, I BAMBINI ALLA SCOPERTA DEL MONDO DELLA PESCA

A ‘Blue Sea Land’ partecipa anche il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali con il progetto “Fish Design”, curato dalla cooperativa “Solidarietà e Azione”. Presso l’ex Collegio dei Gesuiti è allestito uno spazio di interazione all’interno della fiera che offre la possibilità ai bambini partecipanti di contribuire in prima persona ad arricchire la fiera con le loro creazioni e il loro sguardo. I laboratori sono condotti e progettati da Wanda Cronio, specialista del metodo Bruno Munari. Il tema viene sviluppato su 4 tavoli da lavoro, di cui due luminosi. L’obiettivo è quello di preparare e accompagnare i bambini al consumo del pesce azzurro. Oltre che a contribuire all’introduzione del pesce nelle abitudini alimentari, trasmettendo i principi di un sano stile di vita e di un corretto rapporto con il cibo. L’ingresso è libero.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button