Primo PianoSport

Serie A, oggi la sfida scudetto Napoli – Juventus tra passato e presente

Maradona e Platini (foto da internet)

La 27sima giornata del campionato di Serie A si apre con un anticipo di lusso; le prime della classe – Juventus e Napoli – si affronteranno questa sera allo stadio San Paolo tutto esaurito. “Se essere sfavoriti porta bene, allora siamo sfavoriti. La Juve è in grande forma e noi no” precisa il tecnico dei partenopei Walter Mazzarri che continua. “Vedremo cosa accadrà, non sempre i più forti vincono. È una sfida importante, affascinante, sentita dalla gente. Però siamo abituati ormai a partite del genere, nelle quali, tra l’altro, tante soddisfazioni ce le siamo già tolte. Domani voglio sentire tremare il San Paolo. Voglio una squadra cattiva perché loro sono al top, carichi e schiereranno gli uomini migliori.”
Il Napoli viene da tre pareggi consecutivi con Lazio, Sampdoria e Udinese mentre la Juventus, dopo la battuta d’arresto contro la Roma, ha portato il distacco a 6 punti grazie all’ultima vittoria interna contro il Siena.

 

Sempre teatro di epiche sfide, il San Paolo torna ad ospitare una sfida scudetto; l’ultima volta che le due squadre si erano affrontate da contendenti per il titolo risale alla stagione 1986-87, che diede al Napoli il suo primo scudetto dopo un testa a testa durato tutta la stagione contro i bianconeri di Michel Platini. In quella occasione ebbe la meglio il Napoli di Maradona grazie ai gol di Renica e Romano mentre il pareggio juventino fu opera di Aldo Serena.

Proprio Diego Armando Maradona sarà presente in tribuna: in Italia per risolvere i problemi col fisco, l’ex ‘ pibe de oro’ non poteva mancare a questa super-sfida. “Spero ci porti fortuna.” ha commentato Mazzarri, di cui l’argentino si vede successore. “E’ stato molto delicato con me, colgo l’occasione per ringraziarlo.”
Il Napoli vuole riscattare la brutta sconfitta dell’andata (2-0, reti di Caceres e del marziano Pogba) e si presenta a questa sfida puntando sui migliori effettivi e nessuna defezione cercando di arginare la fantasia di Pirlo che avrà Behrami ed Inler alle calcagna. In casa Juventus l’unico dubbio riguarda l’attaccante da affiancare a Vucinic; Matri e Giovinco in lizza, con quest’ultimo favorito. Arbitrerà Orsato

Probabili formazioni

Napoli (3-4-1-2): 1 De Sanctis – 14 Campagnaro, 28 Cannavaro, 5 Britos – 11 Maggio, 85 Behrami, 88 Inler, 18 Zuniga – 17 Hamsik – 7 Cavani, 19 Pandev All. Walter Mazzarri

Juventus (3-5-2) : 1 Buffon – 15 Barzagli, 19 Bonucci, 3 Chiellini – 26 Lichtsteiner, 23 Vidal, 21 Pirlo, 8 Marchisio, 22 Asamoah – 9 Vucinic, 12 Giovinco All. Antonio Conte

 

Simone Giuffrida

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com