Arte e CulturaPrimo Piano

“Senza pugni”, il romanzo d’esordio di Davide Mannelli

Approda in libreria “Senza pugni”, targato Edizioni Leima. Con la prefazione del giornalista sportivo Roberto Gueli, il romanzo segna l’esordio letterario di Davide Mannelli, giovane scrittore e giornalista nato a Palermo nel 1984. Mannelli, con un linguaggio poetico e carico d’immagini, racconta la storia travagliata di Marco Russo, un ragazzo che sogna di diventare un pugile professionista.

Un momento qualsiasi dell’esistenza può decidere il destino di un uomo, come per Marco lo storico incontro fra Carlos Monzón e Nino Benvenuti del 7 novembre 1970. Da quel giorno ha inizio la corsa del giovane verso il proprio obiettivo, quello di affermarsi come peso medio del ring. Vi riuscirà, ma a quale prezzo?

Una vita dipinta in un gioco di linee parallele come le corde di un ring: a fasi alterne l’autore presenta il protagonista da ragazzino, in una Napoli caotica e popolare di inizio anni ’70, e l’uomo appesantito e incattivito che è diventato, in una Siena fredda e ostile della fine degli anni ’80.

Quel giovane pieno di speranze si scontrerà quindi con l’uomo che è diventato, quel ragazzo limpido come acqua di fonte farà si batterà ancora, ma contro l’immagine di sé che non riconosce più. “Senza Pugni” è una lunga metafora, che fra sogni, incubi e scontri, mostra come alla fine dei giochi la sfida più importante è quella che si affronta con se stessi.

Prima presentazione pubblica: martedì 3 giugno ore 17.30 Reale Fonderia (Palermo)

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button