Primo PianoScuola e Università

Scuola e vaccini. Lagalla e Razza: «Il 95% del personale è già vaccinato»

Uscita la circolare interassessoriale n. 3487/gab. del 17 dicembre 2021, al fine di fornire “ulteriori indicazioni operative per l’anno scolastico 2021-2022”, in coerenza con quanto stabilito dalle recenti disposizioni nazionali. Difatti, con l’entrata in vigore del super green-pass,si rende necessario consentire un aumento di vaccinazioni, soprattutto nel mondo della scuola.

«Circa il 95% del personale scolastico in Sicilia è vaccinato, mentre il 70,61% di studenti tra i 12 e i 19 anni ha già ricevuto almeno una dose. Siamo in linea ed anche oltre le medie nazionali e continueremo con la campagna di vaccinazione anche nei prossimi mesi». Dichiarano i due assessori firmatari della circolare, Roberto Lagalla, assessore all’Istruzione e alla Formazione professionale, e Ruggero Razza, assessore alla Sanità.

Resta in vigore l’obbligo relativo alluso delle mascherine (o meglio definiti “dpp”). Queste devono essere indossate, oltre che dal personale scolastico, da tutti gli operatori scolastici presenti nel plesso.

I dispositivi di protezione personale devono essere indossati anche da studenti durate le lezioni, ove in classe  non sia stata raggiunta la copertura completa vaccinale.  In presenza di casi Covid accertati o di focolai infettivi individuati in ambito scolastico, la circolare ribadisce che, sulla base dell’esito dei tamponi e al numero dei soggetti positivi, il dirigente scolastico può disporre l’eventuale sospensione delle attività didattiche nelle classi interessate.

Sarà invece disposta la sospensione, totale o parziale, delle attività didattiche qualora si fosse in presenza di casi particolari e gravi che coinvolgano il territorio, accertate dall’Asp di riferimento. In queste circostanze, la sospensione sarà disposta attraverso provvedimento del Presidente della Regione. Potrà essere attività dai sindaci nel caso in cui l’emergenza sanitaria fosse a carattere locale e sempre dopo pare dell’Asp.

Per l’attività di monitoraggio nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, la circolare, (precisamente al punto n. 4) invita i dirigenti degli Ambiti territoriali provinciali a comunicare all’assessorato dell’Istruzione o a quello della Salute “l’elenco delle scuole selezionate per il campionamento da eseguire ad ogni sessione quindicinale e sino alla fine del corrente anno scolastico, nel rispetto dei criteri individuati e del campione numerico da raggiungere a livello provinciale”.

Per facilitare un dialogo interistituzionale, sono stati individuati dei referenti dell’Ufficio scolastico regionale e dell’Asp. Nella circolare possono trovarsi nominativi e contatti per provincia.

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button