Cronaca

Scorta Civica compie un anno. “Facciamo scruscio per non sentire il botto”

Scorta civica, cartello di associazioni e liberi cittadini nato a Palermo il 20 gennaio 2014 su iniziativa di Salvatore Borsellino, al fine di offrire solidarietà e sostegno all’azione dei magistrati impegnati nel processo sulla presunta trattativa Stato-mafia e negli altri processi che si pongono l’obiettivo di far chiarezza sulle stragi degli anni ‘90, compie un anno.

Sono trascorsi infatti 365 giorni di presidio di fronte al Palazzo di Giustizia di Palermo in sostegno del pool antimafia. Presidio che nei giorni di udienza continua nelle sale di Tribunale che ospitano i processi. Un’azione di sensibilizzazione e di impegno civico per tenere alta la bandiera della lotta antimafia, che si svolge anche attraverso la partecipazione attiva ai progetti per la promozione della legalità nelle scuole e che offre sostegno e vicinanza, oltre ai parenti delle vittime della mafia, anche a coloro che ogni giorno vivono in regime di protezione e sotto scorta per essere collaboratori di giustizia.

Come nel caso dell’imprenditrice Valeria Grasso, che spiega: “Il mio è un ringraziamento personale per tutto quello che Scorta Civica ha fatto e sta ancora facendo. Nella mia storia di vittima della mafia, sono stati e continuano ad essere sentinelle della mia vita. La loro presenza – continua – ha incoraggiato e sostenuto il mio rientro in città dalla località protetta in cui mi trovavo, nella consapevolezza e con il conforto della loro vicinanza.”

All’insegna dell’ormai celebre motto “Facciamo scruscio per non sentire il botto”, martedì 20 gennaio a partire dalle 9,30, ad un anno esatto dalla sua nascita, Scorta civica darà vita a quella che è stata pensata come ad una sorta di agorà in piazza Vittorio Emanuele Orlando: un palchetto a disposizione di coloro che desiderano intervenire, per mettere a confronto le proprie esperienze.

E’ prevista, oltre la presenza delle scolaresche che daranno vita ad attività ludiche sempre attinenti ai temi della legalità e della giustizia, la partecipazione di alcuni dei familiari di vittime della mafia, di esponenti delle Istituzioni locali e di magistrati impegnati nella lotta alla mafia.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: