Primo PianoTop News Italpress

Salvini “Se il Governo lavora avanti anche senza M5s”

ROMA (ITALPRESS) – “Il governo Draghi rischia se non fa le cose. Non mi interessano le dinamiche degli altri partiti di maggioranza. Il governo va avanti se riesce a soddisfare le aspettative per cui è nato, e certamente non è nato per la droga libera o per dare la cittadinanza facile agli immigrati. Piuttosto, discutiamo su come togliere il Reddito di cittadinanza a chi rifiuta anche un solo lavoro, invece di accanirsi con taxisti, ambulanti e partite Iva”. Lo dice il segretartio della Lega, Matteo Salvini, intervistato dal Quotidiano Nazionale, interpellato sulle prospettive del governo in caso di uscita del M5s dalla maggioranza. Spiega Salvini: “Ci aspettiamo un supporto specifico per famiglie e imprese con una rinnovata pace fiscale. Rottamazione, stralcio, rateazione: discutiamo insieme lo strumento migliore. Ci sono 15 milioni di italiani che tra pandemia e crisi non sono riusciti a onorare il debito con lo Stato. Devono poter ripartire”. Inoltre, aggiunge Salvini, “entro fine anno dobbiamo superare la sciagurata legge Fornero con Quota 41, poi avanti tutta con l’equo compenso per i liberi professionisti, e con l’autonomia regionale, per la quale manca solo il via libera di Draghi. E, vista la crisi, ritengo che non abbiano senso misure illiberali come il limite di spesa in denaro contante e l’obbligo dell’uso del bancomat o della carta di credito. Rivendico, però, i tanti successi ottenuti: a cominciare dal niente nuove tasse sulla casa e dalla difesa della Flat Tax almeno fino a 65.000 euro”.
– Foto Agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).

Articoli Correlati

Back to top button