CronacaPrimo Piano

Saldi al via in Sicilia

Saldi, foto internet

In Basilicata, Calabria e Sicilia oggi 2 Gennaio si dà il via ai saldi invernali, anche se il 70% dei negozi ha già applicato saldi sommersi, a dimostrazione della grave crisi che sta vivendo il settore del commercio.  Secondo i calcoli e le stime del Codacons, la crisi la subiranno anche le vendite sotto saldo.  Si prevede infatti una riduzione delle vendite che si aggirerà attorno al -15%, e un budget che per i saldi invernali non supererà i 224 euro a famiglia.

Le famiglie italiane non hanno soldi, e partire con i saldi subito dopo le vacanze di Natale, è una scelta sbagliata. I soldi, quei pochi che ci sono, sono stati già  tutti spesi.  Dopo il Natale e le scadenze di fine anno,  si è esaurito il budget a disposizione per le spese extra, quindi saranno pochissimi coloro che si apprestano ad approfittare dei saldi.

Numeri, dati, previsioni. Secondo Confcommercio ogni famiglia spenderà in media 359 euro per l’acquisto di capi d’abbigliamento ed accessori, per un valore complessivo di 5,6 miliardi, pari al 18% del fatturato di questi comparti. Federconsumatori e Adusbef, prevedono un calo della spesa del 18,8% rispetto allo scorso anno, il budget familiare sarà ancora più risicato: 219 euro. Federconsumatori e Adusbef  danno previsioni ma anche consigli per non incorrere in fregature e acquistare capi di stagioni passate.

Sicuramente è buona cosa verificare i prezzi prima dell’avvio delle promozioni e diffidare degli sconti eccessivi.  Diffidate, infatti, dalle vetrine tappezzate dai manifesti che reclamizzano sconti eccessivi, superiori al 60%. Non fermatevi mai davanti alla prima vetrina, visitate più negozi, confrontate i prezzi e poi il bello dei saldi è proprio girare per negozi!

Accertatevi che i prodotti venduti a saldo siano di fine stagione e non di quelle passate. La merce di magazzino non può essere mescolata con i prodotti in saldo ma dovrà essere venduta separatamente. Le truffe ricordate,  devono essere subito denunciate ai vigili urbani, all’ufficio comunale per il commercio o ad una Associazione dei Consumatori.

Saldi, ma quest’anno senza soldi e come cantava Betty Curtis : “Soldi soldi soldi tanti soldi Chi ha tanti soldi vive come un pascia E a piedi caldi se ne sta”

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button