EsteriPrendo quotaPrimo Piano

Russia: domani la parata con l’Ilyushin-80, l’aereo del giorno del giudizio

Alla vigilia del 77° anniversario della Vittoria nella Grande Guerra Patriottica contro il nazismo, Mosca prepara come ogni anno mezzi, materiali e personale per la Victory Parade, la grande parata militare che il 9 maggio di ogni anno si svolge sulla Piazza Rossa mentre la guerra in Ucraina sembra avviarsi verso una fase ed una escalation sempre più pericolosa. Tradizionalmente, non solo veterani, politici, militari e spettatori russi, ma anche leader stranieri appaiono come ospiti della parata del Giorno della Vittoria sulla Piazza Rossa.

Photo kremlin.ru

La decisione di tenere una sfilata della vittoria fu presa da Stalin poco dopo il Giorno della Vittoria, il 15 maggio 1945. Laviazione militare sarà rappresentata da 77 aerei ed elicotteri, secondo il numero di anni trascorsi dalla fine della Grande Guerra Patriottica. La parata sarà aperta dall’Aeronautica Militare con il più grande elicottero da trasporto del mondo, il Mi-26. L’Ilyushin Il-80, lo speciale velivolo per la missione di posto comando e controllo “Doomsday Plane – aereo del giorno del giudizio” di Vladimir Putin, sarà uno dei protagonisti della Victory Parade 2022 su Mosca.

Ilyushin Il-80 Photo Leonid Faerberg

Il grande aereo di era sovietica, noto anche come il “Cremlino volante”, non è stato visto in una commemorazione del Giorno della Vittoria dal 2010, e alcuni sostengono che, il suo ritorno, sia un’indicazione del fatto che Putin intenda inviare un messaggio di avvertimento all’Occidente. Due caccia MiG-29 Fulcrum accompagneranno l’Il-80 mentre volerà basso sopra la Cattedrale di San Basilio.

L’Ilyushin Il-80, è destinato a fungere da “Cremlino volante” in caso di attacco nucleare e può anche essere rifornito in volo estendendo la sua missione a diverse decine di ore di volo. Questo aereo è praticamente l’equivalente russo dello statunitense Boeing E-4B anch’esso soprannominato “aereo del giorno del giudizio”. Sia Biden che Putin a bordo dei loro rispettivi aerei sarebbero in grado di impartire ordini di attacco nucleare alle proprie forze assicurando così la continuità della catena di comando.

BMP Photo Vitalij V. Kuzmin-vitalykuzmin.net

Secondo i media russi, oltre 11.000 soldati, in 33 unità, prenderanno parte all’evento e gli spettatori potranno vedere 131 equipaggiamenti militari che faranno parte di una colonna meccanizzata e 77 aerei ed elicotteri. Nel cielo sopra Mosca, gli spettatori vedranno gli ormai noti elicotteri da combattimento Ka 52 Alligator, Mi-28N Havoc, Mi-24 Hind, Mi-8/17 Hip.

TU 160 photo Vitalij V. Kuzmin-vitalykuzmin.net

Come tradizione, le pattuglie acrobatiche dei Russian Knights (Russkiye Vityazi) e degli Swift (Strizhi) dimostreranno le proprie capacità acrobatiche. Al termine dell’evento, gli equipaggi dei velivoli d’attacco Su-25 Frogfoot dipingeranno il cielo sopra la Piazza Rossa con i colori del tricolore russo.

Ka-52 Vitalij V. Kuzmin-vitalykuzmin.net

A seguire i bombardieri missilistici strategici Tu-95MS e Tu-160M accompagnati dal velivolo da rifornimento in volo Il-78, i caccia Su-35S, MiG-31K e MiG-31BM, nonché i caccia stealth di quinta generazione Su-57 e i bombardieri a lungo raggio Tu-22M3.

Su 57 photo Vitalij V. Kuzmin-vitalykuzmin.net

I piloti dei velivoli da combattimento MiG-29SMT si schiereranno in formazione a forma di lettera “Z” a sostegno del personale militare russo impegnati nell’ ”operazione militare speciale” in Ucraina. I sorvoli prevedono anche un Tu-160 che simula un rifornimento aereo scortato da 4 velivoli MiG-31.

Fabio Gigante

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button