CronacaPrimo Piano

Rubavano giochi della playstation al Forum di Palermo. Arrestata banda di giovani ladri

Foto internet

Erano già sotto lente da qualche periodo, una banda di giovani ladri ben organizzata, composta da quattro elementi, che gravitavano tra gli scaffali del centro commerciale “Ipercoop” all’interno del Forum di Palermo. Questa volta però non l’hanno fatta franca, poiché si sono trovati davanti i Carabinieri della Stazione Acqua dei Corsari ed il personale addetto alla sicurezza, che li hanno colti con le mani nel sacco.

Un Carabiniere libero dal servizio mentre si aggirava per il predetto centro commerciale unitamente a personale della vigilanza, si accorgeva della presenza di un gruppo di presunti ladri che si muovevano in modo guardingo e sospettoso, particolare che non sfuggiva proprio per la loro organizzazione. Quattro le persone notate, intente a rubare merce dal reparto multimedia, con compiti ben rodati e ripartiti.

Un giovane, poi identificato in M. a., 21enne palermitano, con l’ausilio di un cacciavite consegnava a Davide Mattiolo 35enne, residente a Bagheria, con violenza forzava il blister (custodia in plastica di giochi per playstation 4), dopo essersi impossessato di un gioco, l’occultava all’interno della camicia. Un altro giovane, identificato nel minorenne M. d.k., 16enne, nipote di Mattiolo, con un altro giravite, forzava altri due blister e dopo aver preso i due giochi, liberi ormai dal sistema antitaccheggio, li riponeva sugli scaffali, in attesa di essere occultati da altro componente della banda.
Davide con compiti di palo, analogamente veniva coadiuvato da un quarto complice, identificato in R. g., 18enne palermitano, che guardava da entrambi i lati delle corsie, dove nel frattempo il resto della banda stavano rubando i giochi, al fine di sincerarsi sull’eventuale arrivo di addetti alla sicurezza.

Alla luce di quanto esposto, il Carabiniere ed il personale addetto alla vigilanza, decidevano di entrare in azione, bloccando i quattro che, una volta scoperti tentavano di darsi alla fuga tra gli scaffali, ma venivano ugualmente bloccati, grazie all’intervento di altri Carabinieri della Stazione Acqua dei Corsari, giunti nel frattempo sul posto.

L’immediata perquisizione personale dei quattro componenti della banda, permetteva di rinvenire e sequestrare due cacciaviti utilizzati per scardinare i blister e tutto il materiale multimediale razziati dagli scaffali.

I quattro compagni di merenda, sono stati pertanto tradotti in Caserma è per i soli tre maggiorenni sono scattate le manette, con l’accusa di furto aggravato in concorso, mentre il minorenne è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria, per il medesimo reato. I tre maggiorenni, giudicati con rito direttissimo, dopo la convalida degli arresti, per il solo Davide Mattiolo è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G., pertanto rimessi in libertà.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com