CronacaPrimo Piano

Rubava energia elettrica per il proprio bar, arrestato

Continuano incessanti i controlli svolti dai Carabinieri della Compagnia di Termini Imerese per contrastare il reato dei furti in danno della società Enel, attività svolta in concorso con tecnici specializzati dell’azienda di fornitura elettrica.

Ieri mercoledì 29 luglio 2015 i Carabinieri della Stazione di Cerda hanno arrestato  D.v., di 49 anni, titolare di un bar in quel centro, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato.

I militari infatti all’interno dell’esercizio commerciale hanno chiesto al titolare di poter visionare l’area in cui erano installati i misuratori di corrente, apparecchiatura che da subito presentava vistose anomalie. Effettivamente, rispetto al consistente numero di macchinari presenti all’interno dei locali, i tecnici specializzati Enel hanno riscontrato un assorbimento di corrente molto basso e hanno chiesto chiarimenti al titolare che, vistosi scoperto, ha riferito di un allacciamento abusivo alla rete elettrica nascosto tra le mura della struttura.

La conseguente rottura del muro retrostante il misuratore di energia elettrica ha consentito di accertare l’esistenza di un allaccio diretto alla rete pubblica, a monte del misuratore di corrente, che forniva energia elettrica sia all’esercizio commerciale che alla soprastante abitazione del commerciante D.v..

Il prevenuto è stato arrestato a disposizione dell’autorità giudiziaria la quale, al termine del giudizio direttissimo svoltosi nella giornata odierna, lo ha condannato a quattro mesi di reclusione ed alla multa di duecento euro, pena sospesa, pertanto rimesso in libertà.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: