CronacaPrimo Piano

Roberto Lagalla a Roma dal Ministro degli Interni Lamorgese e il viceministro del Mef Laura Castelli

Il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, oggi a Roma per interlocuzioni con il governo nazionale per discutere delle principali emergenze della città ed in particolare del bilancio, per la cui data di approvazione è stata concessa la proroga di un mese che sposta, al momento, al 31 luglio il termine per la sua presentazione, così come stabilito per tutti quei Comuni in condizioni analoghe a quella di Palermo.
In mattinata ha incontrato il Ministro degli Interni, Luciana Lamorgese: “È stato un colloquio costruttivo che è servito ad aprire un proficuo canale di dialogo tra l’amministrazione comunale e il governo nazionale – spiega il sindaco Lagalla – Abbiamo parlato a lungo delle emergenze della città di Palermo verso le quali il Ministro ha mostrato seria considerazione. A riguardo, ha espresso grande disponibilità nel voler intraprendere iniziative utili ad individuare adeguate soluzioni”.
Successivamente ,il sindaco è stato ricevuto anche dal viceministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli: “Abbiamo convenuto che si procederà ad una revisione del piano di riequilibrio proposto dalla precedente amministrazione ,nell’ottica di un piu’ sostenibile contenimento della pressione fiscale sui cittadini e di una più organica programmazione del bilancio,in stretta sinergia e con la disponibilità del governo nazionale”.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

3 Commenti

  1. ew 131 camionisti minacciatori, petronilli circonvenzionatori, minacce e parolacce industria, simulazione di reato e rumori effrazione ha detto:

    sai che novità…..

  2. Petronilli e minacce in passeggio industria giacy e simula losche figure sempre più sfacciati parolacce a vicchy e finte aggressioni ha detto:

    Forte il viceministro….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button