Arte e CulturaPrimo Piano

Roberto Alajmo apre la ‘Festa degli Auguri 2014’ di Salvare Palermo

Lapide marmorea piazza del Garraffo

La ‘Festa degli Auguri’ è appuntamento irrinunciabile per la Fondazione Salvare Palermo che lo ha da sempre interpretato come un’occasione di socialità per incontrare e salutare i Soci, ‘raccontarsi’ ai nuovi sostenitori e alla cittadinanza attraverso l’illustrazione delle iniziative che mostrano il grande interesse e il prezioso lavoro di Salvare Palermo, per la salvaguardia e la promozione del patrimonio storico‒artistico siciliano.

Ed è per tale ragione che, come di consueto, l’apertura della serata viene affidata a un ospite d’onore: con l’intervento Dalla parte del potere al potere della parte, sarà quest’anno Roberto Alajmo, giornalista e scrittore, ma anche, e soprattutto, cittadino d’eccezione impegnato nel recupero di una delle costole culturali più importanti della nostra città: il Teatro Biondo di Palermo. Durante la serata i saluti della presidente della Fondazione, Rosanna Pirajno e della vicepresidente onoraria Renata Pucci di Benisichi.

La serata avrà inizio a partire dalle ore 18.00 presso la Sala Scarlatti del Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini, grazie all’ospitalità offerta dal presidente del Cda Giuseppe Silvestri e dal direttore del Conservatorio Daniele Ficola, che presenzieranno l’evento.

Seguirà l’esibizione della giovanissima pianista Rosa Macaluso, allieva di nove anni del M° Donatella Sollima, assegnataria di una borsa di studio conferita dalla Fondazione Salvare Palermo per l’anno 2013\14. Un impegno importante che rende fieri Salvare Palermo per essere riusciti a sostenere la musica, così come altre forme d’arte, e chi potrebbe essere costretto a rinunciare alle proprie passioni per difficoltà non imputabili alla propria volontà.

La serata è aperta a tutti i Soci che potranno rinnovare la propria adesione, e a chiunque altro voglia sostenere le attività della Fondazione, che oltre alle consuete attività di promozione culturale quali: conferenze, visite guidate, convegni, partecipazioni a iniziative cittadine al fianco di altre associazioni e comitati, pubblicazioni; alla pubblicazione della, ormai, storica rivista ‘Per Salvare Palermo’, quest’anno ha anche promosso e curato importanti restauri come il Crocifisso ligneo nella chiesa di San Nicolò all’Albergheria, il Ritratto di Domenico Galati di Riella alla Gam, e la Lapide marmorea di Paolo Amato in Piazza del Garraffo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button