Arte e Cultura

RiPari, Prassi efficaci contro la dispersione scolastica a Palermo

Oggi, martedì 2 dicembre, alle 16.30, verrà presentato il libro “RiPari. Prassi efficaci contro la dispersione scolastica a Palermo”, a cura di Deborah Fimiani e Valentina Vegna, realizzato nell’ambito del progetto PARI- Parità di Accesso alle Risorse con l’Istruzione, co-finanziato dalla Fondazione con il Sud, con capofila l’associazione Il Villaggio delle Idee ONLUS e partner il Comune di Palermo.

Il libro tratta della ricerca e della formazione realizzati nel corso del progetto, elettivamente rivolte a insegnanti, dirigenti scolastici e operatori dei servizi socio-sanitari e della giustizia

La presentazione avrà luogo presso la Fonderia Reale, alla Cala. Interverranno le Assessore Agnese Ciulla e Barbara Evola, il Direttore generale della Fondazione con il Sud Marco Imperiale, la Dirigente Scolastica Pia Blandano, Simone Lucido (ricercatore e co-autore) e Valentina Vegna (co-autrice e curatrice del libro, coordinatrice del Progetto PARI)

RiPari rielabora alcuni dei temi emersi dalla ricerca qualitativa realizzata nell’ambito del progetto “P.A.R.I. – Parità di Accesso alle Risorse con l’Istruzione”, caratterizzato da una molteplicità di interventi rivolti ad insegnanti, allievi e genitori e realizzato in un’area a rischio di Palermo. La ricerca si è posta l’obiettivo di esplorare la dispersione scolastica principalmente attraverso lo sguardo degli insegnanti, ascoltati in interviste individuali e di gruppo, per comprendere come analizzino l’insuccesso scolastico, quanto si sentano competenti in termini di autoefficacia individuale, come percepiscano il supporto dei colleghi e dell’organizzazione scolastica, quali processi ritengano più efficaci tra quelli sperimentati contro la dispersione. Chiara è la visione rispetto alle competenze professionali che, secondo il parere degli insegnanti, occorrono per entrare in sintonia con gli allievi, per lavorare con il gruppo classe, per costruire una relazione educativa che stimoli il piacere di imparare e di andare a scuola. Molto complessa, tuttavia, risulta la condivisione della mission scolastica con colleghi ancorati ad approcci prettamente disciplinari dell’apprendimento e numerosi sono gli ostacoli posti da un assetto organizzativo poco incline alla cura del benessere di chi lavora a scuola o la frequenta per imparare.

RiPari intende supportare la valorizzazione dei bravi insegnanti per sostenere la scuola come servizio a tutela dell’educazione, poiché scadenti risultati e dispersione costituiscono il punto di innesco di un degradante processo di esclusione sociale, spesso prodromo anche di comportamenti devianti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com