Economia e LavoroPoliticaPrimo Piano

Relazioni internazionali e investimenti. A Palermo la sede italiana di MOBH di Dubai

 

(di redazione) Il Sindaco Leoluca Orlando ha accolto a Palazzo delle Aquile il Dr. Mohammed Omar Ali Bin Haider, Presidente dell’omonimo Gruppo con sede a Dubai, accompagnato dal team e dagli esperti di COSTA MED E.E.I.G. e dal Dr. Zahed Al Battarni CEO di MOBH.

Il Presidente Bin Haider ha annunciato di aver scelto la Città di Palermo per dare vita e sede ad una società (MOBH Holding Group MED) da lui diretta e che fa parte del Gruppo MOBH, e che è destinata ad essere la sede italiana della Multinazionale.
Il MOBH group è già presente in 22 paesi con 60 diverse compagnie e circa 4000 dipendenti che operano nei settori dell’edilizia, del turismo, della sanità, della logistica, dei servizi finanziari e dell’industria tecnologica.

Il Sindaco ha espresso “apprezzamento per l’attenzione rivolta alla nostra città, sempre più attrattiva a livello internazionale per i turisti, esperti e protagonisti di attività artistiche e culturali e
sempre più anche per gli investitori internazionali”.

Orlando ha sottolineato “l’importanza della scelta di Palermo come punto di riferimento nazionale e mediterraneo per un gruppo imprenditoriale e finanziario di levatura internazionale”.
Il Presidente Mohammed Omar Omar Ali Bin Haider e l’Amministratore Delegato Zahed Albattarni e il team del MOBH hanno successivamente incontrato il Presidente del Gesap Prof. Tullio Giuffrè e il Presidente dell’Autorità Portuale della Sicilia occidentale Dr. Pasqualino Monti, con cui sono state approfondite le immediate possibili sinergie.

Al termine della sua presenza a Palermo, il Presidente del Gruppo MOBH ha salutato il Sindaco Orlando a Villa Niscemi, ringraziando in particolare il Dr. Francesco Strafalaci e il Dr. Nino Calogero di COSTA MED E.E.I.G. per il supporto dato al suo Gruppo, dando il compito di coordinare la visita a Dubai di una delegazione palermitana
da effettuarsi subito dopo la stagione estiva.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button