CronacaPrimo Piano

Rap, tolleranza zero con i furbacchioni

Il Presidente della Rap, Sergio Marino, ha deciso di intraprendere la strada della tolleranza zero nei confronti di quei lavoratori che si credono più furbi degli altri ma in realtà dimostrano di essere fannulloni. Infatti, come già anticipato durante una puntata in studio con Francesco Panasci, oggi si viene a sapere che due operai addetti allo spazzamento manuale, rispettivamente nella zona di via Filippo Juvara ed in viale Aiace a Partanna Mondello, sono stati denunciati dalla Polizia Municipale all’Autorità giudiziaria, per non avere adempiuto del tutto o parzialmente alla pulizia delle strade di loro competenza, allontanandosi prima della fine del turno di lavoro.

Le indagini sono state svolte dall’apposito nucleo di controllo creato dalla Polizia Municipale per la verifica del corretto smaltimento dei rifiuti da parte dei cittadini e del corretto svolgimento del lavoro da parte dei dipendenti della RAP. Le verifiche sono partite dalla segnalazione di cittadini che lamentavano la scarsa attività di spazzamento nelle proprie vie.

Gli agenti della PM hanno così potuto verificare che in via Filippo Juvara hanno così verificato che l’operaio M. D. G. di 48 anni, pur presente nella zona di competenza non svolgeva l’attività di pulizia, allontanandosi per altro dall’area prima della fine del turno di servizio. Fermato dagli agenti, l’operaio ha dichiarato che si stava recando presso gli Uffici dell’azienda per la richiesta di un permesso.

Stessa giustificazione è stata addotta da S.C. di 42 anni che è stato però fermato dagli agenti al di fuori dell’area di competenza, nel parcheggio di un supermercato dove aveva riempito di generi alimentari il cassone del mezzo di servizio. Ad una verifica effettuata presso gli Uffici RAP, è risultato che lo stesso dipendente non era in permesso orario, ma risultava in servizio.

In entrambi i casi è stata riscontrata la incompletezza dei servizi di pulizia nelle aree di competenza. Per entrambi i dipendenti è scattata una segnalazione all’Autorità giudiziaria ed alla dirigenza dell’azienda per l’assunzione dei provvedimenti di competenza.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button