CronacaPrimo Piano

Raid vandalico al liceo Cassarà di Palermo

Atti vandalici al liceo Cassarà, Raid vandalico al liceo Cassarà, stamani il personale ha trovato tre vetrate distrutte: una lungo il corridoio al pianoterra e due che si trovano nella palestra dell’istituto.

Il liceo linguistico nei mesi scorsi ha ospitato le riprese della web series ‘Il Bar del Cassarà”, prodotta da L’Alveare Cinema e da Rai Fiction nell’ambito del progetto Sos Scuola, e a marzo scorso ha ricevuto il premio “Civi Europaeo Premium” a Bruxelles.

“Queste cose non ci mettono paura, la migliore risposta è andare avanti con questo progetto. Mi auguro che quanto successo sia solo una ragazzata“. Paola Rota, che con Paolo Bianchini ha fondato ‘Alveare per il sociale’, la Onlus che sostiene Sos Scuola, reagisce così alla notizia degli atti vandalici che questa notte hanno danneggiato il liceo Cassarà di Palermo dove proprio Sos Scuola è intervenuta nel 2014 con una azione di profonda riqualificazione.

“Gli atti vandalici di questa notte nel liceo Cassarà di Palermo “sono legati all’arrivo di Don Ciotti di lunedì 14”. A sostenerlo la preside Daniela Crimi, che questa mattina ha sporto denuncia in Commissariato. Quanto successo secondo la preside “è fastidioso, non è casuale ed è inerente a Don Ciotti. Hanno rotto 4 vetri, 1 sopra un murales e poi in palestra” con delle grosse pietre portate da fuori e lanciate dopo aver scavalcato il cancello. Un precedente risale ad oltre un anno fa quando una telefonata anonima fece scattare un allarme bomba in occasione dell’arrivo del procuratore Vittorio Teresi: “Ma dopo di allora più nulla di questo tipo, nessun altro sfregio. È vero, capita che scavalchino ed entrino nella scuola per rubare i soldi dai distributori di medicine. Ma i vetri non li avevano mai rotti”. La cosa che più ha fatto arrabbiare la preside è il fatto di aver “perso tanto tempo per fare la denuncia. Che è un atto dovuto, per carità, ma avrei preferito usare il tempo per i miei alunni. Ho dovuto anche annullare diverse riunioni che avevo programmato”. Il quartiere dove si trova la scuola “è nel più completo degrado e abbandono. I cassonetti qui fuori sono ricolmi di immondizia mentre sui marciapiedi c’è di tutto”. Sarà fatta una pulizia straordinaria per l’evento del 14 “ma avrei preferito che Don Ciotti avesse potuto vedere bene le condizioni in cui siamo”. Ci sarà anche il Sottosegretario Davide Faraone: “A lui dirò che la Buona Scuola va bene con le assunzioni ma non basta. E che qui, a Palermo, serve una maggiore sensibilità da parte degli enti locali. La scuola da sola non può fare niente”.

Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: