Economia & LavoroPrimo Piano

Ragusa, Irsap: Cicero incontra organizzazioni di categoria

foto ufficio stampa

Questa mattina il Presidente dell’IRSAP, Alfonso Cicero, ha incontrato nella sede dell’Ufficio Periferico IRSAP di Ragusa le Organizzazioni di Categoria della provincia iblea per illustrare lo stato attuale e le prospettive delle aree industriali di Ragusa e recepire, dai rappresentanti delle aziende, criticità, istanze e suggerimenti. All’incontro erano presenti anche Maurizio Catania, Dirigente responsabile dell’ufficio periferico IRSAP di Ragusa, Daniele Tricomi, Dirigente Area Servizi Tecnici dell’IRSAP, Salvatore Giammusso e Sergio Salonia dello Staff tecnico della Presidenza dell’IRSAP.

Il presidente Cicero ritiene fondamentale il ruolo centrale che hanno le Organizzazioni di Categoria in rappresentanza dei territori in cui insistono gli agglomerati industriali ereditati dagli ex Consorzi ASI, posti in liquidazione dalla Legge Regione Sicilia n. 8 del 12 gennaio 2012.

In tale ottica, l’IRSAP, pur nella consapevolezza delle difficoltà insite nella fase di liquidazione dei citati Consorzi – che si sono generalmente caratterizzati quali generatori di un’ingente massa debitoria, di degrado infrastrutturale e di diffuse illegalità –  ha inteso rivolgere i propri sforzi al miglioramento delle condizioni di agibilità delle aree industriali della Sicilia in favore delle imprese insediate e delle possibili nuove iniziative.

In questo quadro di carattere generale naturalmente l’IRSAP ha rivolto la propria attenzione anche nei confronti delle aree industriali della provincia di Ragusa per le quali l’Istituto ha programmato, in stretta sinergia con l’Assessore delle Attività Produttive, Linda Vancheri, diversi progetti di  investimento per un importo complessivo ammontante a  circa 18 milioni di euro, finanziati attraverso le risorse messe a disposizione dal P.O. FESR 2007/2013 per circa 10 milioni di euro, che prevedono la Realizzazione dell’impianto di pubblica illuminazione nell’agglomerato industriale di Modica – Pozzallo per un importo di €  1.970.568,62;  l’adeguamento e messa in sicurezza della strada di penetrazione alla zona est dell’abitato di Ragusa per un importo di € 4.000.720,51; la riqualificazione e messa in sicurezza delle strade interne dell’agglomerato industriale di Ragusa nell’area di competenza consortile per un importo di €  3.240.034,39; la  riqualificazione e messa in sicurezza delle strade interne all’agglomerato industriale di Ragusa nel territorio di Modica – Pozzallo per un importo di €  2.405.045,22; la riqualificazione e messa in sicurezza delle strade dell’agglomerato industriale di Modica – Pozzallo  per u importo di € 1.961.332,44 .

Per questi progetti è previsto il completamento delle procedure che consentiranno la celebrazione delle gare di appalto a partire dal prossimo mese di settembre e il completamento entro dicembre 2014.

A questi, appena evidenziati, bisogna aggiungere – secondo quanto previsto dall’Accordo di Programma Quadro per la Depurazione delle acque reflue  (Delibera CIPE n. 60/2012) – gli ulteriori interventi, in compartecipazione con il Comune di Ragusa, per ulteriori 8 milioni di Euro, mirati all’attuazione di opere  straordinarie di ammodernamento e adeguamento dell’impianto di depurazione a servizio del Comune di Ragusa e della Zona Industriale per l’importo di 4.000.000,00 di euro, nonchè i cantieri per le opere di infrastrutturazione a Chiaramonte Gulfi e Vittoria  – nell’ambito dei finanziamenti di cui all’accordo ex INSICEM  – per un importo di circa 4.000.000,00 di euro.

Inoltre, al fine di elevare i margini di sicurezza nelle aree industriali iblee, è stato siglato un  protocollo di intesa, sottoscritto in Prefettura tra la Provincia  di Ragusa e l’IRSAP, per la cessione dell’impianto di videosorveglianza a suo tempo realizzato dalla Provincia, mai entrato in funzione. L’IRSAP ha gia’ definito un intervento di manutenzione straordinaria, destinando a questo impianto un investimento di circa 80.000 euro che ne consentirà la riattivazione in tempi rapidi.

Un ruolo importante poi, intende assumere l’IRSAP, nell’ambito della SO.SV.I. la società che gestisce il Patto Territoriale di Ragusa, destinataria, nella rimodulazione dei fondi, di poco più di tre milioni di euro. La concertazione con le Organizzazioni di categoria porterà alla individuazione, nell’ambito di diverse proposte presentate dall’IRSAP al Patto, di quegli interventi ritenuti più idonei alla domanda del mondo produttivo ragusano.

Durante l’incontro, salutato positivamente da tutti i presenti, il Presidente Cicero si è impegnato a mantenere sempre attivo il tavolo di confronto con le Organizzazioni di Categoria, dando appuntamento a metà settembre per l’esame di alcune criticità emerse durante l’incontro quale la gestione del Porto di Pozzallo, il ruolo per le aree industriali dell’aeroporto di Comiso, l’eccessivo prezzo di vendita delle aree industriali, le ipotesi di ampliamento di aree industriali su nuove parti del territorio ibleo.

Nel primo pomeriggio, poi, il presidente Cicero ha riunito l’Assemblea dei sottoscrittori del Distretto dell’Alluminio, riconosciuto qualche mese fa dall’Assessorato delle Attività Produttive.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: