Economia e Lavoro

Raccolta firme a sostegno “Impignorabilità della Prima ed Unica Casa”

Foto internet

Nasce a Palermo l’associazione Anti-Usura Bancaria AIUTIAMOCI. Ci riferisce il Presidente Ciro Gianforte:  “Sono circa 4.200.000, oggi le famiglie che corrono il rischio di subire una procedura esecutiva, il pignoramento,  della prima e unica CASA. Anni di sacrifici fatti con grande impegno per avere un tetto sicuro. Per dare ai propri figli una serenità dove crescere e con amore essere una famiglia”

Parte la prima iniziativa la raccolta delle firme a sostegno dalla impignorabilità della Prima ed Unica Casa.  L’Italia si è fondata sulla cultura delle proprietà privata. E’ circa l’80% degli Italiani che possiede la casa dove vive. E adesso, cosa succede? Con i cambiamenti economici e finanziari che il popolo non riesce a controllare, ma secondo pochi (finanzieri, banchieri etc…etc…) grandi assenti, li deve necessariamente subire. FERMIAMO QUESTI OMICIDI SUICIDI.

L’associazione AIUTIAMOCI raccoglie il consenso di Imprenditori, famiglie che inconsapevolmente sono vittime del sistema finanziario, ma non azionano nessuna iniziativa a difesa.  E’ possibile esprimere la propria volontà sostenendo le modifiche del codice civile. Basta un semplice conto corrente bancario, mutuo per diventare vittime del sistema usuraio delle banche ma anche delle esattorie. Questa proposta di legge sancisce e fissa l’impignorabilità dell’unica casa di proprietà, in ossequio al principio previsto nella nostra Costituzione, il diritto di abitazione, nel rispetto della persona umana, come previsto e tutelato dagli articoli 2,3,32 e 47 della Costituzione. Vengono protetti i componenti  del nucleo familiare residenti presso l’abitazione; fino al momento in cui questi vi risiedono, non possono essere allontanati dall’abitazione. Quante volte Vi sarà capitato che dopo un semplice ritardo del pagamento di una rata, avvolte dovuto anche ad un errore del sistema bancario, ad una momentanea mancanza di liquidità, ad una momentanea perdita di lavoro, o cambiamenti e priorità vitali hai ritardato il pagamento, con il conseguente ed eccessivo lievitare degli interessi.  Ma questo non giustifica l’accanimento delle Banche e non solo!!

Firma con responsabilità e fiducia, al cambiamento noi possiamo partecipare .

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button