Cronaca

Punti bonus per i “professionisti della strada”

Nel futuro prossimo alcuni soggetti avranno diritto alla patente professionale, che comprenderà un ‘bonus’ fino a 200 punti. La proposta di legge, molto apprezzata, è stata presentata alla Camera dal capogruppo di Sel, Arturo Scotto,che è partito da un assunto molto essenziale ma anche “rivoluzionario”: più km si percorrono in auto o su un tir, più aumentano i rischi di incorrere nelle infrazioni e perdere punti-patente.

Scotto spiega: “La cosiddetta patente a punti se, da un lato, si pone come importante deterrente alla trasgressione delle norme del codice della strada, dall’altro incide profondamente sulla vita professionale e familiare di quei soggetti che possiamo definire i professionisti della strada”. L’autista, l’autotrasportatore, il rappresentante di commercio, il taxista “deve essere particolarmente rispettoso delle disposizioni di legge” ma è palese che queste persone “siano statisticamente più soggette a commettere violazioni» e a bruciare punti-patente”.

Il parlamentare segnala la “discrepanza nell’effetto punitivo della legge. Nel caso di un utente professionale, il ritiro della patente inciderà non solo sul diritto alla guida di un automezzo, ma produce effetti anche sul reddito della persona poichè comprende  l’impossibilità di lavorare e va a influire “sui diritti fondamentali del cittadino e sui beni della vita garantiti costituzionalmente”.

Cristina Monti

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: