Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Prosegue su YouTube e Facebook l’attività del Teatro Biondo di Palermo: da domani, per il ciclo #BiondoBimbi, le filastrocche contro il virus

#Biondostreaming, l’iniziativa del Teatro Biondo di Palermo per condividere il teatro e la
cultura attraverso il web, si arricchisce, a partire da domani, con un ciclo di quattro puntate
nella categoria #BiondoBimbi.
Il ciclo, realizzato in collaborazione con Moltivolti e Libero Gioco si chiama Pillole di
resistenza: Chicca Cosentino leggerà filastrocche anti-virus, per intrattenere i bimbi costretti
a restare in casa, spiegando loro in maniera divertente il difficile momento che stiamo
vivendo. Le filastrocche si potranno seguire esclusivamente sulla pagina Facebook del Teatro
da giovedì 19 a domenica 22 marzo a partire dalle 16.
Nel frattempo, tutti i giorni a partire dalle 16.00, prosegue sul canale YouTube del Biondo –
https://www.youtube.com/channel/UCwmoW9ecs0XM1a8taB1zNtw/videos – il programma
#BiondoStreaming con nuove letture, racconti, poesie e musiche.
Giovedì 19 Paolo Briguglia proporrà la seconda puntata della vera storia di Enaiatollah
Akbari, bambino profugo afghano, tratta da Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda, cui
farà seguito una lettura di Alessio Vassallo da Storia d’amore e di tenebra di Amos Oz.
Venerdì 20 sarà proposta la ripresa televisiva dello spettacolo Dieci storie proprio così scritto
da Giulia Minoli ed Emanuela Giordano, che ha curato anche la regia. Lo spettacolo è nato
dalle testimonianze delle vittime della mafia e dei rappresentanti delle istituzioni e delle
organizzazioni impegnate nella lotta alla criminalità.
Sabato 21 marzo, giornata mondiale della poesia, Pamela Villoresi leggerà alcuni versi di Giacomo Leopardi nel corso di un recital dal titolo Odorata Ginestra.
Ma il 21 marzo è anche la giornata dedicata alla memoria e all’impegno civile in ricordo delle
vittime innocenti delle mafie, pertanto sarà proposta anche la ripresa integrale dello spettacolo
In mio onore di Elisa Parrinello, dedicato a Paolo Borsellino e a tutte le vittime di mafia:
un’opera metaforica, che attraverso i linguaggi del teatro, della musica e della danza mette in
scena il conflitto tra bene e male, lanciando un messaggio di pace, civiltà e coraggio.
Domenica 22, per il ciclo #BiondoBimbi, Francesco Scianna leggerà alcune fiabe di Esopo;
a seguire, intorno alle 17.00, Lello Analfino dei Tinturia musicherà alcune fiabe popolari e
canterà alcune canzoni del repertorio della band palermitana.

Teatro Biondo Palermo
via Roma, 248 / tel. 091 7434395 / www.teatrobiondo.it
A seguire, intorno alle 18.00, Pamela Villoresi interpreterà Il canto di Shakespeare musicato
da Musica Antiqua Latina, con la drammaturgia di Michele Di Martino e la regia di
Francesco Sala.
Nel rispetto dei decreti governativi volti a tutelare la salute degli italiani, la direttrice del
Biondo, Pamela Villoresi, invita il pubblico a rimanere a casa il più possibile pur non
rinunciando all’intrattenimento di qualità: «Come promesso, il Teatro Biondo non vi lascia
soli – spiega Villoresi – in questi giorni mandiamo on line i format ClassicamenteBiondo,
AlmanaccoBiondo e BiondoBimbi, che prevedono recital di poesie, letture di grandi classici,
fiabe per bambini, monologhi accompagnati da musiche e canti. Ogni giorno ci saranno
sorprese, perché le ore passino più serenamente, perché studiare da soli sia più divertente,
perché stare insieme con poesia è confortante».
I materiali resteranno disponibili nella biblioteca video del Teatro Biondo sul canale
YouTube, al quale si può accedere da questo link:
https://www.youtube.com/channel/UCwmoW9ecs0XM1a8taB1zNtw/videos , condiviso anche
dal sito istituzionale del Comune di Palermo: https://www.comune.palermo.it/

Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: