Cultura

Presentato progetto Associazione Millecolori per sostenere vittime di violenze

Foto Quotidiano di Ragusa

Un luogo protetto dove è possibile ricevere ascolto, risposte e supporto ai bisogni e alle richieste di aiuto, con l’obiettivo di sostenere la vittima di violenze in un contesto che le fornisca un supporto costante e competente per salvaguardare la propria sicurezza e quella dei propri congiunti.

Grazie al contributo economico concesso da UniCredit è stato inaugurato oggi un ufficio per potere garantire adeguati spazi e la giusta privacy a coloro che si rivolgono al Centro di Prevenzione, Ascolto e Lotta alla Violenza Lia Pipitone, che si trova  a Palermo in via Ammiraglio Persano, all’interno di un bene confiscato alla mafia e assegnato dal Comune di Palermo all’Associazione Millecolori onlus.

“Ci fa piacere avere fornito – ha osservato Vincenzo Tumminello, Responsabile Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio Sicilia di UniCredit – un aiuto concreto ad una associazione impegnata nel sensibilizzare le persone al tema del contrasto alla violenza nelle sue diverse manifestazioni. Il contributo economico della banca è stato reso possibile grazie ai fondi raccolti attraverso UniCredit Carta E, la carta di credito del Gruppo UniCredit che, senza alcun costo aggiuntivo per il titolare, destina il 2 per mille di ogni spesa effettuata ad un fondo destinato ad iniziative e progetti di solidarietà. Negli ultimi tre anni, attraverso questo normale prodotto bancario, abbiamo assegnato circa 480 mila euro a 44 onlus che operano nel territorio siciliano”.

“La donazione a favore dell’Associazione Millecolori – ha commentato Cesare Carletta, Responsabile Area Commerciale Palermo di UniCredit – intende testimoniare concretamente il radicamento e la presenza attiva della banca a supporto del territorio in cui opera, anche attraverso una particolare attenzione alle esigenze del mondo del volontariato. E in Sicilia, non c’è dubbio, questo mondo è costituito da tante realtà di assoluto livello che, con il nostro contributo, acquistano una maggiore forza per il raggiungimento dei loro obiettivi”.

“Grazie al contributo del gruppo UniCredit – spiega Adriana Argento, responsabile del Centro Antiviolenza Lia Pipitone di Palermo – abbiamo dotato il nostro centro di supporti fondamentali, realizzando anche una seconda sala colloqui. Per un’associazione come la nostra, si tratta di un gesto molto importante, che contribuisce a migliorare il servizio verso chi si rivolge a noi. Ed è per questo che esprimo a nome di tutto il centro un sentito ringraziamento verso il gruppo UniCredit”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: