CronacaPrimo Piano

Presentato impianto fotovoltaico realizzato nella sede della Missione Speranza e Carità

E’ stato presentato oggi l’impianto fotovoltaico realizzato nella sede di Via Archirafi della Missione Speranza e Carità, con il contributo economico di UniCredit.

Alla presentazione hanno partecipato, per UniCredit, Cesare Carletta, responsabile Area commerciale di Palermo, e Vincenzo Tumminello, Responsabile Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio Sicilia, e, per la Missione Speranza e Carità, Biagio Conte e don Giuseppe Vitrano.

La Missione Speranza e Carità nasce nel 1991 sotto i portici della Stazione Centrale di Palermo ad opera di Biagio Conte, Missionario laico. Oggi la Missione accoglie ed assiste circa 800 persone in tre comunità, dotate di cucina e mensa: due comunità sono destinate all’accoglienza maschile e una è destinata all’accoglienza delle donne singole o di mamme con bambini. La Missione accoglie barboni, vagabondi, giovani sbandati, alcolisti, ex detenuti, separati, prostitute, profughi, immigrati e tutti coloro che rimangono indietro e ai margini della nostra società.

Nel tempo i consumi di energia elettrica e di gas metano della Missione Speranza e Carità sono cresciuti in maniera esponenziale, sottraendo risorse economiche che potrebbero essere utilizzate per i bisogni dei tanti ospiti delle tre comunità. Oggi, con il contributo economico di UniCredit, è stato possibile installare altri pannelli solari, che si aggiungono a quelli già installati negli anni scorsi, e una caldaia a gas che permetteranno agli oltre 130 ospiti della comunità di via Archirafi di poter usufruire dell’acqua calda per i loro bisogni giornalieri, prodotta da fonti di energia alternativa quali l’energia solare, e di conseguenza di ridurre sensibilmente i costi sostenuti dalla Missione per la fornitura di energia elettrica e di gas.

“Siamo orgogliosi di avere fornito – ha osservato Vincenzo Tumminello – un aiuto concreto ad una realtà che ormai da diversi anni svolge a un’attività meritoria e particolarmente apprezzata nella città di Palermo nel settore dell’inclusione sociale. Il nostro contributo economico è stato reso possibile grazie ai fondi raccolti attraverso UniCredit Carta E, la carta di credito del Gruppo UniCredit che, senza alcun costo aggiuntivo per il titolare, destina il 2 per mille di ogni spesa effettuata ad un fondo destinato ad iniziative e progetti di solidarietà. Negli ultimi tre anni, attraverso questo normale prodotto bancario, abbiamo assegnato circa 480 mila euro a 44 onlus che operano nel territorio siciliano”.

“La donazione  a favore della Missione Speranza e Carità – ha commentato Cesare Carletta – conferma il nostro ruolo di banca del territorio, al servizio delle imprese e delle famiglie e che vuole fornire un contributo concreto alla soluzione dei problemi delle comunità nelle quali opera, supportando il mondo del volontariato. E in Sicilia, non c’è dubbio, questo mondo è costituito da tante realtà di assoluto livello che, con il nostro contributo, acquistano maggiore forza per il raggiungimento dei loro obiettivi”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button