EnogastronomiaPrimo Piano

Presentato il Disciplinare Olio Extravergine di oliva Igp Sicilia

È stato presentato stamane, presso la Sala Gialla di Palazzo dei Normanni Il Disciplinare dell’Olio Extravergine d’Oliva IGP Sicilia, redatto dal tavolo tecnico dell’Assessorato Regionale alle Risorse Agricole e Alimentari, che segna una decisiva  tappa di quella  maratona finalizzata al riconoscimento di un marchio di qualità e di identità territoriale certificata e garantita all’origine, che in questi mesi ha visto lavorare in sinergia istituzioni pubbliche regionali e associazioni di categoria. Se la pratica non subirà intoppi nella campagna agricola del prossimo anno  debutteranno le produzioni a  marchio IGP Sicilia.

L’Indicazione Geografica Protetta (IGP) è – come la DOP – un marchio di qualità, rilasciato dall’Unione Europea su proposta del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, che definisce prodotti che si identificano per le caratteristiche peculiari legate proprio alla applicazione di un disciplinare di produzione, di cui sia comprovata l’origine “storica” nel territorio dichiarato nella denominazione. A questo riconoscimento per l’Olio “Born in Sicily” ci si è arrivati anche grazie all’apporto decisivo dell’Associazione per la Tutela dell’Olio Extravergine d’oliva  di Sicilia che raggruppa tutte le organizzazioni regionali di rappresentanza dell’intera filiera olearia, dall’uliveto alla bottiglia.

Il disciplinare dell’olio extravergine di oliva IGP Sicilia definisce una serie di regole alle quali tutti i produttori devono attenersi e rappresenta un valido strumento di tutela dei consumatori contribuendo a rendere più difficili fenomeni di contraffazione, consentendo di dare un valore aggiunto ad un prodotto che ha già, nell’Isola, un’evidente importanza sociale ed economica

“Questo disciplinare – ha spiegato l’assessore regionale alle Risorse agricole, Dario Cartabellotta – nasce dalla necessità di tutelare i nostri oli e le cultivar di pregio di cui la Sicilia dispone. Vogliamo evitare fenomeni di contraffazione ma anche che il nostro olio extra vergine d’oliva venga confuso con altri. Per questo abbiamo inserito nel testo tutti quegli elementi che assicurano una tracciabilità del prodotto e la garanzia che l’olio che si può fregiare del marchio IGP Sicilia non solo è imbottigliato nell’isola ma proviene da olive coltivate e molite in Sicilia. Il nostro obiettivo è quello di dare alle produzioni olivicole di tutta la Sicilia un’unica identificazione, anche da un punto di vista di caratteristiche chimico –fisiche, che permetta un salto di qualità e un riscatto economico per tutto il settore, soprattutto per chi coltiva gli uliveti”.

Alla conferenza ha partecipato anche Maurizio Lunetta, presidente dell’Associazione per la Tutela dell’Olio Extravergine d’oliva  di Sicilia, promotrice del marchio IGP Sicilia, e Lucio Monte,  direttore generale dell’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia (IRVOS).

“Il disciplinare – ha dichiarato Lunetta – contempla tutte le specificità di tutte le zone produttive dell’isola. Il Marchio IGP è una firma sulla riconoscibilità del prodotto born in Sicily e sulla valorizzazione delle specificità produttive dell’Isola. L’obiettivo è quello di costituire attraverso questa denominazione un sistema olivicolo regionale, emulando quanto è avvenuto nel comparto vitivinicolo siciliano, che garantisca un valore aggiunto all’immagine e a tutti i protagonisti della filiera”.

Il controllo sulla conformità della produzione al disciplinare stesso sarà affidato all’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia (IRVOS), già competente in materia ed ente di certificazione riconosciuto dal Ministero  delle Politiche Agricole e Forestali.

“Il personale competente e preparato dell’Istituto– ha spiegato Lucio Monte – garantirà la tracciabilità del prodotto secondo il disciplinare  conformemente a quanto stabilito dai regolamento comunitari vigenti. Grazie al marchio IGP Sicilia contiamo di accrescere la quantità di prodotto a denominazione contribuendo ad aumentare la percezione della qualità delle produzioni olearie siciliane”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com