PoliticaPrimo Piano

Politica, Ficarra (UDC): “Stop alla Ztl fino al 31 dicembre…”

Politica, Ficarra (UDC): “Stop alla Ztl fino al 31 dicembre, ok alla nostra mozione a sostegno dei commercianti di Palermo mi riempie di orgoglio”

 

Palermo, 28 maggio – La proroga della sospensione della Ztl nel centro storico di Palermo è attualmente uno dei temi più dibattuti in Consiglio comunale a Sala delle Lapidi.
Lo scorso 24 maggio, un’ordinanza emessa su disposizione del sindaco Orlando e del’assessore alla Mobilità, Giusto Catania, ha sancito il ripristino della sessione diurna della Zona a traffico limitato, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20, a partire dal prossimo 1 giugno 2021.
Un provvedimento che ha suscitato l’accorato dissenso dei partiti dell’opposizione che reputano la decisione inopportuna, sul piano temporale e concettuale, e fortemente penalizzante per il tessuto commerciale e produttivo locale, già avversato dalla crisi economica figlia delle restrizioni legate alla pandemia da Covid-19.
Nell’ambito della seduta del Consiglio comunale di Palermo, tenutasi in videoconferenza giovedì 27 maggio, la mozione che prevedeva l’estensione della sospensione della Ztl fino al 31 dicembre 2021, presentata dal vice coordinatore regionale dell’UDC Sicilia, Elio Ficarra, è stata approvata con ventuno voti favorevoli, quattro contrari ed un solo astenuto.

Il consigliere comunale di Palermo del partito centrista esprime grande soddisfazione per l’esito della votazione della mozione iscritta al punto 96 dell’ordine del giorno.

“L’approvazione da parte del Consiglio comunale della mozione presentata dal sottoscritto, in qualità di vice coordinatore regionale dell’UDC, va oltre qualsiasi logica partitica e divergenze di vedute tra i vari schieramenti.
L’esito della votazione odierna mi riempie di orgoglio, poiché esalta il concetto di politica nella sua accezione più pura ed essenziale, ovvero come movimento di pensiero ed azioni volto a tutelare gli interessi della collettività.
Prorogare la sospensione della Ztl, almeno fino alla conclusione dell’anno solare in corso, costituirebbe una boccata di ossigeno per tutti quei commercianti ed imprenditori palermitani che rappresentano linfa e volano dell’economia del capoluogo siciliano. Il sindaco Orlando, la sua Giunta e l’Assessorato comunale di pertinenza continuano ad ignorare istanze e condizioni di assoluta precarietà in cui versano esercenti e negozianti di Palermo. Professionisti e lavoratori instancabili, economicamente dilaniati dalla chiusura forzata delle rispettive attività in ossequio alle norme restrittive volte ad arginare l’incedere dei contagi da Coronavirus.
Un ripristino del provvedimento in fascia diurna a partire dal prossimo mese di giugno avrebbe conseguenze devastanti in termini logistici, di viabilità ed affluenza di potenziali clienti nei negozi siti nell’area in questione. Ringrazio i colleghi che hanno sposato con la loro preferenza favorevole in Aula impegno e voglia dell’UDC di sostenere il comparto produttivo ed i commercianti di Palermo, gli unici quattro voti contrari all’estensione della proroga della Zona traffico limitato sono ascrivibili agli esponenti di Sinistra Comune, partito rappresentato in Giunta proprio dall’assessore alla Mobilità, Giusto Catania”.

Sostegno incondizionato ai commercianti di Palermo arriva anche dal coordinatore cittadino del partito centrista a Palermo, Andrea Aiello.

“Riattivare la Ztl dal prossimo giugno, proprio adesso che la Sicilia è tornata in zona gialla e registra un progressivo decremento della curva epidemiologica, suonerebbe come una beffa inconcepibile per esercenti e negozianti della nostra città. La classe politica attualmente al governo ha dimostrato ancora una volta di non avere minimamente idea di livello e tipologia di problematiche che avversano il tessuto commerciale cittadino, ridotto sul lastrico dalla crisi economica strettamente legata alle varie ripercussioni rovinose della pandemia da Covid-19. L’approvazione in Consiglio comunale della mozione presentata dall’UDC, che richiede la sospensione della Ztl fino al prossimo 31 dicembre, è un premio al nostro impegno ma soprattutto alla serietà ed allo spirito di sacrificio di tutti quei cittadini che vogliono continuare a credere nel lavoro e nelle istituzioni”.

Il Segretario Regionale dell’UDC Sicilia, Decio Terrana, esterna il suo sentito plauso in merito al contenuto della mozione approvata nella seduta del 27 maggio scorso dal Consiglio comunale di Palermo.

“Il lavoro nobilita l’uomo, le forze politiche e la pubblica amministrazione dovrebbero spendersi sempre senza riserve, al netto di motivi di opportunità e logiche di partito, affinché i cittadini che operano nella legalità, pagano le tasse e contribuiscono ad alimentare economia e risorse della collettività, siano messi nelle migliori condizioni per svolgere il proprio dovere. Oggi più che mai, con la società civile ed il tessuto imprenditoriale dilaniati dalle drammatiche conseguenze della pandemia da Covid-19, la pubblica amministrazione ha l’obbligo morale di sostenere chi versa in condizioni estremamente critiche per ragioni non certo dipendenti dalla sua volontà.
Mi congratulo vivamente con il vice coordinatore regionale dell’UDC Sicilia, Elio Ficarra, tassello prezioso e capace nell’opera di aggregazione condivisione dei principi cardine del nostro partito, promotore di una mozione che dà voce alla Palermo che si impegna, produce, lavora, nel massimo rispetto dei principi di rettitudine e trasparenza, rivendicando semplicemente il diritto di continuare ad usufruire degli strumenti minimi per farlo,
Mi preme sottolineare anche sensibilità politica, raziocinio e fervida coscienza mostrate dagli altri componenti del Consiglio a Sala delle Lapidi, che hanno compreso perfettamente genesi e senso di un atto dalla rimarchevole valenza sociale ancor prima che politica, concepito e presentato ad esclusiva tutela degli interessi della collettività”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button