CronacaPrimo Piano

Politica, Ficarra e Aiello (Udc): “Assemblea nazionale Udc snodo focale per il futuro centrodestra…”

Politica, Ficarra e Aiello (Udc): “Assemblea nazionale Udc snodo focale per il futuro centrodestra. Placet di Cesa verso Palermo 2022”

Palermo, 5 dicembre – L’Assemblea nazionale dell’Udc, tenutasi presso il Marriot Park Hotel di Roma il 3 dicembre scorso, ha certamente costituito uno snodo focale al fine di concertare ed ottimizzare linee guida e programma politico della coalizione di centrodestra. Missione Italia. Quale centrodestra? Un proposito chiaro a cui far fede ed un quesito impellente al quale fornire risposte concrete ed immediate: denominazione sintetica ed esaustiva per introdurre i numerosi temi di matrice politica, sociale ed economica, affrontati ed approfonditi nel corso della riunione indetta dal partito centrista. Un convegno che al culmine dei lavori ha perseguito l’obiettivo originario: ricompattare le forze politiche della coalizione che si identificano nei principi cattolici, democratici e liberali, valori cardine e basi imprescindibili del progetto Udc, creando i presupposti per un centrodestra compatto, armonioso ed unito che risollevi le sorti del Paese. Vertici, stati generali e comparto direttivo dello schieramento centrista hanno fatto gli onori di casa, illustrando la posizione ed i programmi dell’Udc sulle questioni centrali in vista delle prossime tornate elettorali. Il Segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, unitamente al Senatore Antonio Saccone, al Senatore Antonio De Poli ed alla Senatrice centrista Paola Binetti, è stato tra i protagonisti di un confronto profondo e costruttivo che ha coinvolto i leader dei partiti che compongono la coalizione di centrodestra: Matteo Salvini per la Lega, il Senatore Ignazio La Russa, assente Giorgia Meloni per motivi di salute, per Fratelli d’Italia, il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, che ha letto nel corso della riunione una missiva a firma del presidente forzista, Silvio Berlusconi.

Il vice segretario regionale dell’Udc Sicilia, Elio Ficarra, ed il coordinatore cittadino di Palermo, Andrea Aiello, presenti all’Assemblea nazionale del partito a Roma, esprimono soddisfazione in merito alle risultanze emerse al termine dell’incontro.

“Consideriamo un assoluto privilegio l’aver avuto l’opportunità di interagire con profili di straordinario lignaggio etico e politico nel corso dell’Assemblea nazionale dell’Udc che ha avuto luogo a Roma lo scorso 3 dicembre. I concetti espressi da Lorenzo Cesa, Segretario Nazionale del partito che rappresentiamo in Sicilia per i rispettivi incarichi conferiti, ci hanno profondamente colpito e rispecchiano totalmente la nostra concezione purista di politica, intesa come vocazione e missione volta all’affermazione di principi che riteniamo strutturali per il bene della collettività. Crediamo che l’appello ad una maggiore condivisione delle linee guida, l’invito alla creazione di un’area di consultazione comune e periodica che coinvolga tutte le forze politiche della coalizione, il monito a concertare un programma che fornisca soluzioni tangibili e concrete alle numerose criticità economiche, politiche e sociali che avversano il nostro Paese e l’Europa, abbiano trovato il gradimento e la condivisione di tutti i leader presenti al convegno. Attorno ai principi cattolici, moderati e liberali sui quali si impernia il percorso politico dell’Udc, si può costruire un centrodestra compatto, unito ed eterogeneo al contempo , che si avvalga del contributo culturale e del fervore ideologico di tutte le anime in seno alla coalizione ma punti ad un obiettivo univoco: lavorare in sinergia per consentire ad ogni italiano di mettere a frutto il proprio talento in una Nazione più competitiva, equa e solidale, in cui meritocrazia, legalità e democrazia costituiscano capisaldi inconfutabili.
Nel pomeriggio di venerdì scorso, nell’ambito del confronto tra i vertici nazionali dell’Udc e i dirigenti locali per un’analisi specifica sul territorio – affermano gli esponenti del partito centrista – abbiamo ricevuto l’assenso convinto ed il placet dell’Onorevole Lorenzo Cesa in relazione al percorso da noi intrapreso in Sicilia. Il lavoro certosino e paziente, di tessitura ed aggregazione sociale e politica, svolto quotidianamente dagli esponenti del partito nella nostra area di pertinenza, sta generando consensi ed adesioni in serie, vera e propria linfa vitale per la nostra passione ed il nostro entusiasmo. Dar voce ad istanze e richieste dei cittadini è l’unico modo per migliorare la qualità della vita sul territorio e conoscerne a fondo le problematiche reali, adoperandosi nelle sedi istituzionali per dare risposte e fornire sollecite soluzioni. La lista che presenteremo alle prossime elezioni amministrative in programma a Palermo nel 2022 si arricchisce quotidianamente: imprenditori, attivisti, liberi professionisti, rappresentanti dell’associazionismo e del mondo del volontariato, studenti, impiegati e commercianti, esponenti del mondo accademico e della cultura. Tutti soggetti competenti e qualificati, provenienti da microcosmi diversi ma accomunati dall’amore incondizionato per la propria città. L’Udc si è confermato partito centrale nel processo di armonizzazione del centrodestra su scala nazionale ed è pronto ad ergersi a polo di riferimento della coalizione che punta a rilanciare le sorti della nostra meravigliosa Palermo: una città mortificata da oltre un decennio di governo disastroso targato Leoluca Orlando”.

Articoli Correlati

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button