Primo PianoTop News Italpress

Pioli “Mai stato pessimismo, rinnovo Theo bellissimo segnale”

MILANO (ITALPRESS) – “Il pessimismo a Milanello non c’è mai stato, abbiamo sempre lavorato con fiducia. La forza del gruppo è continuare a farlo quando i risultati non vengono, è facile farlo quando si vincono le partite. Continuiamo a pensare di partita in partita, siamo chiaramente soddisfatti delle ultime due gare. Ora conta solo quella di domani e c’è grande concentrazione”. Lo ha detto il tecnico del Milan, Stefano Pioli, presentando la gara di domani a San Siro (ore 12.30) contro la Sampdoria che fa seguito alla vittoria nel derby contro l’Inter. “Il rinnovo di Theo Hernandez? Credo che sia un bellissimo segnale di un club che ha una visione per presente e futuro – ha aggiunto il mister rossonero in conferenza stampa a Milanello – Theo e il Milan hanno voluto fortemente il rinnovo del contratto, segnale importante per tutto l’ambiente. Avere giocatori che sentono questo senso di appartenenza e un club che programma presente e futuro significa che il percorso può dare stabilità a una società che vuole tornare ai massimi livelli”. “Sono convinto che, al di là dei risultati delle altre e della nostra partita di domani, la squadra è molto più consapevole e maturo rispetto a uno o due anni fa – ha proseguito l’ex allenatore di Lazio e Fiorentina – Ma è normale che sia così, è una squadra giovanissima ed è cresciuta. I ragazzi sanno che da qui alla fine della stagione ogni partita avrà un peso specifico importante. Ma quello che conta è solamente domani. Giroud e Ibrahimovic? Adesso Olivier sta bene fisicamente e mentalmente, l’importante è che la squadra continui a fare un gioco offensivo – ha aggiunto il mister rossonero in conferenza stampa a Milanello – Zlatan sta lavorando ancora a parte, c’è da aspettare ancora un pò: vediamo nei prossimi giorni”. “Cosa manca per vincere? Mancano quindici partite, e sono tante. Noi dobbiamo pensare a fare più punti possibile – ha concluso Pioli, parlando della lotta per lo scudetto – In questo momento è sottile il gap tra il vincere e il non vincere, i dettagli faranno la differenza. Domani abbiamo una partita difficile, affrontiamo una avversario che domenica ha vinto 4-0 col Sassuolo. Se metteremo in campo una prestazione di livello avremo la possibilità di vincere”.
(ITALPRESS).

Articoli Correlati

Back to top button