CronacaPrimo Piano

Per una Pasqua più sicura maggior controllo e stop allo spaccio di droga e di stupefacenti

Durante il weekend Pasquale da parte delle forze dell’ordine c ‘è stata un maggiore controllo per evitare lo spaccio di droga e di sostanze stupefacenti. Per l’appunto i Carabinieri del Comando  Provinciale di Palermo hanno arrestato due pusher sorpresi con dosi di eroina e cocaina.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Piazza Verdi hanno tratto in arresto TARALLO Marco, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina. Infatti gli investigatori dopo aver organizzato un servizio nei pressi della zona del Capo, nota come area frequentata da spacciatori e tossicodipendenti , hanno individuato il sospettato, il quale si aggirava con aria sospetta vicino ad una impalcatura da dove  prelevava droga  da una scatoletta in metallo e subito dopo la nascondeva nuovamente all’interno di uno dei tubi dell’impalcatura. A questo punto avendo avuto la certezza i Carabinieri decidevano di intervenire. All’interno del un tubo dell’impalcatura veniva recuperata la scatoletta di alluminio di colore arancio con all’interno nr. 7 “involucri” di plastica, chiusi a caldo, contenenti della sostanza polverulenta del tipo EROINA del peso complessivo di 1,6 grammi circa.

Infatti TARALLO veniva dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo EROINA e su disposizione della competente Autorità Giudiziaria è stato associato presso la casa circondariale “Pagliarelli” di Palermo.

Stessa cosa accade nella serata di giovedì. Infatti  la pattuglia del Nucleo Operativo della Compagnia Piazza Verdi organizzava un servizio nel quartiere di “Ballarò” , zona prettamente centrale per quanto riguarda il traffico di sostanze stupefacenti, avvistò due giovani contrattare con un extracomunitario. Quest’ultimo   prelevava un pacchetto di sigarette dalla tasca destra dei jeans, prelevava qualcosa dal suo interno e la cedeva ad uno dei due acquirenti, ricevendo in cambio denaro. Non c’era alcun dubbio, si trattava di spaccio, quindi i militari decisero di intervenire.

Il pusher FRANCIS Jisquo, nato in Ghana, fu sottoposto a perquisizione personale e all’interno della tasca sinistra del jeans, veniva rinvenuta la somma contante di 525 euro, mentre all’interno della tasca destra del jeans, un pacchetto di sigarette marca “WINSTON” dove era occultato un involucro di plastica di colore bianco, contenente nr. 31 “involucri” di plastica, chiusi a caldo, contenenti stupefacente del tipo EROINA del peso complessivo di 13 grammi e un palloncino di colore azzurro con l’effige di Pisolo contenente nr. 2 “involucri” di plastica, contenenti della sostanza di colore bianco del tipo COCAINA del peso complessivo di 0,6 grammi circa.

FRANCIS Jisquo, venne dichiarato in stato di arresto per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo EROINA e COCAINA e resistenza a un Pubblico Ufficiale. Ancora sono in corso indagini dei Carabinieri della Compagnia Piazza Verdi al fine di accertare i canali di rifornimento della droga, recuperata nel corso delle due operazioni antidroga.

Daniela Spadaro

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: