Spazio Libero

Pensieri&Parole, “Un sacciu chi scriviri”

A scorsa simana me muggheri sarrabbiò, lignati mi voleva rari, ma iu scappavu un mi fici pigghiari. Un putennumi affirrari a mali parole mi pigghiò e fora di casa mi iccò. Menu mali ca li me canuzzi mi ospitaru e na cuccia mi tuccò ri stari. La matina appressu tutto duluri mi svegliavu e chinu di puntini cá mi facivanu prurito. E sapiti picchí mi successi chistu? Pi l’articolo cá scrivivu a scorsa simana “Rimpianti”.

Meno male che questo è stato solo un sogno, ma comunque la sensazione che ho avuto nei giorni a seguire la pubblicazione dell’articolo che c’era un silenzio strano, nonostante le giornate calde a casa avevo la sensazione che ci fosse gelo, ma non ho osato chiedere, meglio tacere, rinviare a tempi migliori. Pi si e pernold, senza sapiri ne leggiri e ne scriviri, ammucciai (ho nascosto) il mattarello, alcuni coltelli acuminati, martelli ed altro materiale contundente, non si sa mai, meglio prevenire che curare. Ma cosa avevo fatto di così tremendo? Il tutto era iniziato vedendo un trailer di un film che mi aveva fatto andare indietro nel tempo e ricordare fatti e personaggi del passato. Passato morto e sepolto, si tratta solo di ricordi, non è detto che siano rimpianti.

Ma questo non è stato l’unico episodio rilevante che mi ha riguardato nella scorsa settimana, questo è stato solo una quisquilia, il fatto davvero importante è stato che la settimana passata la nostra città ha ricevuto un ambito riconoscimento il sito “Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale” sono diventate patrimonio dell’Unesco, infatti questo sito è stato inserito nella World Heritage List dell’Unesco. «Questo riconoscimento è un motivo d’orgoglio ed è una grande gioia per Palermo e i palermitani, ma anche per tutti i siciliani – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – L’inserimento dell’itinerario arabo normanno, nell’elenco dei siti Unesco che sono considerati patrimonio mondiale dell’umanità, con ben sette monumenti su nove a Palermo, è la conferma internazionale della bellezza e grandezza culturale, artistica e storica di questa città, patrimonio di tutti e di ciascuno e sarà certamente volano di sviluppo turistico e nuova economia per Palermo e per tutta la Sicilia».

I monumenti palermitani in dettaglio sono: il Palazzo Reale con la cappella Palatina, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti e quella di Santa Maria dell’Ammiraglio (nota come chiesa della Martorana), la chiesa di San Cataldo, la cattedrale di Palermo, il palazzo della Zisa e il ponte dell’Ammiraglio.

Finalmente un giusto riconoscimento per la nostra città, ma la paura di molti concittadini è che i palermitani non siano pronti a fare la loro parte affinché questo riconoscimento si trasformi in una grossa opportunità.

Mia modesta opinione, il palermitano è prontissimo, bisogna solo informarlo perbene, la comunicazione è l’anima del vivere civile, chi lo afferma modestamente è del mestiere. Di professionisti che si occupano di comunicazione ce n’è un bisogno sfegatato in tutti gli ambiti non solo in quello cittadino, l’importante è non celebrarsi addosso, il cittadino va informato in modo corretto e puntuale, con parole ed azioni semplici e chiare e lui risponderà in maniera adeguata.

Taluni concittadini hanno storto il naso, in città abbiamo diversi problemi da risolvere, sono sicuro che piano piano, non dico che verranno risolti tutti, ma sicuramente la maggior parte di loro si. Nessuno ha la bacchetta magica e quindi è in grado di risolverli tutti e in breve tempo, ecco un difettuccio del palermitano medio, quello cioè di non avere pazienza, è chiaro la città è tutto un cantiere magari è un tantino sporca per i miglioramenti si ci sta lavorando, dobbiamo avere pazienza e sono sicurissimo che tra qualche anno, finiti i lavori e fatto lavorare meglio il personale delle società del comune, Palermo ritornerà “Felicissima”, un nuovo risorgimento ci aspetta, basta crederci, ed io ci credo. Viva Palermo ed i palermitani.

Car@pippo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: