Spazio Libero

Pensieri&Parole, Saper vivere

“Megghiu suli ca mali accumpagnati” (meglio soli che in cattiva compagnia) recita un noto proverbio siculo, queste parole sintetizzano appropriatamente il concetto che è meglio stare da soli, almeno se ci succede qualcosa di sbagliato c’è la dobbiamo prendere solo ed esclusivamente con noi stessi senza giri di parole, non coinvolgendo nel bene o nel male nessuno.
Analizziamo chi può esserci in nostra compagnia:
– gli amici, purtroppo questi c’è li scegliamo noi;
– i parenti, quest’altri purtroppo ce li ritroviamo alla nascita, non li abbiamo scelti noi e quindi ce li dobbiamo piangere.
– Ecco alcuni azzeccatissimi proverbi nostrani:
– “nall’amici e nè parenti un c’accattari e un ci vinniri nenti” talvolta si prendono più fregature dagli amici e dai parenti, che non dagli estranei;
– un’altro ancora recita “chiú su stritti e chiú fanno mali” sempre riferito ai parenti, più sono stretti, ad esempio sorelle, fratelli e così via dicendo, e più ci possono ferire, con virulenza e cattiveria.;
– riferito agli amici “Amici e guardati” gli amici belli anche loro spesso e volentieri sono quelli che alle nostre spalle ci piantano certi coltelli.

L’unica differenza è che dagli amici ci possiamo accomiatare, nel senso niente eravamo e niente siamo, ognuno per la sua strada, dai parenti purtroppo no. Anche se non li frequentiamo più, ce li ritroveremo sempre sulla nostra strada, come per esempio in qualche ricorrenza o occasione particolare; basta far finta di nulla, saluti e baci nell’indifferenza più assoluta.
Mi rendo conto che queste mie affermazioni sono molto pesanti, ma quando una cosa si rompe è difficile da sanarsi, ci vorrebbe un collante molto speciale che ancora non ha inventato nessuno ma anche in questo caso rimarrebbero delle crepe.

Quanti proverbi azzeccati che esistono in giro, gli antichi sì che sapevano vivere; interpretavano sintetizzando pagine di vita quotidiana con un tantino di ironia ed un tantino di saggezza.

Eppure ci vuole molto poco per vivere serenamente ed in armonia, basterebbe parlarsi sinceramente senza sotterfugi e dirsi la verità, chiarire certi dubbi e non farsi prendere dallo sconforto. Un bacio, un abbraccio, un incoraggiamento valgono meglio e di più di mille parole, a tal proposito ecco una mia prosa:

Inutili parole

Tante volte le parole sono inutili

Il buon Dio ci ha donato
le braccia per abbracciare
le mani per carezzare
la bocca per baciare

Si è vero ci ha anche donato
la parola per parlare
Ma tante volte è meglio tacere
per dimostrare affetto, vicinanza, complicità

non c’è bisogno di parlare
Un abbraccio, una carezza, un bacio
uno sguardo, un sorriso
….
Dicono tanto e meglio di tante inutili parole.

Si vive una sola volta, dicono, quindi basterebbe vivere questa nostra vita al meglio senza fronzoli, senza invidia, senza crucci, la vita è breve, viviamola al meglio,
in armonia con noi stessi e con gli altri.

Car@pippo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: